lunedì 11 luglio 2016

0 ANOMALISA: COME TE NON C'E' NESSUNO, LETTERALMENTE [RECENSIONE FILM E BLU-RAY]



"Per tuo padre sono sempre esistite solamente due donne: tua madre e tutte le altre".
E' così che recitava una celebre battuta del film burtoniano tra il gotico e il romantico Big Fish. Ora, a più di dieci anni di distanza, Anomalisa, un film d'animazione in stop-motion, sembra riscrivere il senso di questa frase dandole un tono ancor più dark e allo stesso tempo pieno di speranza.

La stop-motion, una tecnica molto cara a Burton, viene qui ri-utilizzata da Charlie Kaufman, sceneggiatore celebre per aver creato gioiellini cinematografici come Se mi lasci ti cancello e Essere John Malkovich e al suo secondo lavoro registico dopo Synecdoche, New York, qui aiutato da Duke Johnson.

La recensione prosegue dopo il "Continua a leggere..."

Michael Stone (con la voce di David Thewlis), un celebre oratore motivazionale in viaggio d'affari a Los Angeles, sembra essere vittima della routine e dell'apatia della propria esistenza. L'incontro con la semplice e in carne Lisa Hesselman (con la voce di Jennifer Jason Leigh) porterà una ventata d'aria fresca nella sua vita, facendolo mettere in discussione il proprio futuro.

La stop-motion non è l'unica tecnica originale scelta per raccontare questa storia, che potrebbe essere un po' la storia di tutti noi, imprimendole quel sapore artigianale, ancor più intimo nelle scene fra Michael e Lisa che se fossero state girate con attori in carne ed ossa. L'altro aspetto particolare è stato scegliere di far doppiare tutti gli altri personaggi - dalla fisionomia simile, uomini o donne che fossero - a un unico attore, Tom Noonan. Il punto di vista del film è infatti chiaramente quello di Michael: è lui ad essere convinto, nella noia della propria vita, che tutti abbiano la stessa voce e la stessa faccia, che nulla emerga, nulla lo faccia respirare, sentire vivo, sentire diverso. Lisa, dal canto suo, si sente anonima, una "come tutte le altre", mentre il buon oratore, che gongola un po' della propria fama soprattutto col gentil sesso, forse per deformazione professionale, ha una sorta di mania per la voce altrui e trova quella di lei melodiosa, radiosa, un raggio di luce nell'oscurità della propria mente. Ecco perché tutti gli altri per lui hanno la stessa identica, inesorabile voce.

Sul significato intrinseco che hanno per ognuno di noi tutte queste parole esistenziali si fonda questo film, che diviene il significante di ciò che gli dà il nome. Il titolo infatti è una crasi fra la parola "anomalia" e il nome della protagonista ad indicare l'unicità della sua persona, che riesce a dissipare la confusione mentale di Michael. Anomalisa è un film adulto, nelle tematiche, nelle sequenze, nelle scelte di vocaboli e registro. Un film che porta l'animazione ad un livello successivo, a dimostrazione di quanto essa permetta di sperimentare e raccontare storie e temi così maturi e così carichi di senso.

ANOMALISA - LA RECENSIONE DEL BLU-RAY


L'edizione home video di Anomalisa, distribuita da Universal Pictures Home Entertainment dal 6 Luglio 2016, consta di una semplice confezione di plastica sia per l'edizione DVD che per quella Blu-ray. Un disco non serigrafato e un menu a metà fra lo statico e il dinamico (merito della musica di sottofondo) completano il quadro. Il Blu-ray, a differenza della totale assenza nella versione SD, contiene tre contenuti speciali molto interessanti e completi.

Il primo "Nessuno di loro sei tu: Creando Anomalisa" racconta la produzione del film e tutte le sue difficoltà: dalla stessa tecnica adoperata della stop-motion, fautrice di tempi lunghissimi e mille peripezie eppure di una resa davvero originale e meravigliosa; all'avere solamente tre attori di cui uno che doveva interpretare sempre più personaggi riuscendo a farli apparire anonimi eppure leggermente diversi l'uno dall'altro, solamente con la voce; a riuscire a dare grande profondità al rapporto fra due personaggi solamente con la voce per gli altri due attori, che hanno registrato in teatro, insieme, e non separati come si è soliti nell'animazione, magari con le sequenze del film in sovrimpressione, ma solo con una sceneggiatura al leggio, evidentemente ottima ed efficace. In "Intimità in miniatura" si mostra agli spettatori la grande difficoltà nel realizzare una scena di sesso coi pupazzi, partendo dai movimenti di due attori in carne ed ossa e passando dal doppiaggio dei due attori protagonisti. Infine ne "Il suono del malessere" si può sentire la creazione della colonna sonora del film, e di come sia stata fatta di pari passo con la produzione per portare a un tutt'uno con la storia e il lungometraggio stesso. Sicuramente un film e un'edizione che non può mancare nelle vostre librerie, soprattutto se siete appassionati di cinema d'animazione - e delle sue nuove frontiere.

- Federico Vascotto

commenti

0 Risposte a "ANOMALISA: COME TE NON C'E' NESSUNO, LETTERALMENTE [RECENSIONE FILM E BLU-RAY]"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.