martedì 22 marzo 2016

0 SI SENTE IL MARE: IL TESTIMONE AI GIOVANI DELLO STUDIO GHIBLI [RECENSIONE]


Oltre a La ricompensa del gatto, le uscite home video targate Studio Ghibli di Lucky Red a Marzo 2016 si impreziosiscono di un'altra chicca, totalmente inedita in Italia: Si sente il mare.

Il lungometraggio animato (titolo originale Umi ga kikoeru, titoli internazionali Ocean Waves e I can hear the sea) è stato prodotto dallo Studio per la televisione giapponese e diretto da Tomomi Mochizuki, mentre la trama è basata sull'omonimo romanzo della scrittrice Saeko Himuro. In Italia è disponibile direttamente per il mercato home video italiano dopo anni di latitanza (il film è del 1993), Si sente il mare in DVD e Blu-ray dal 23 Marzo 2016 su etichetta Lucky Red.

La recensione prosegue dopo il "Continua a leggere..."

La storia si svolge a Kōchi, una cittadina sull'isola di Shikoku, dove tornano i ricordi di uno dei tre protagonisti, Taku Morisaki, che pensa di aver visto inspiegabilmente a Tokyo una ragazza del suo liceo, Rikako Muto. Questo "viaggio nei ricordi" non può non far pensare a Pioggia di ricordi, dove però l'età dei protagonisti era decisamente più adulta, e catapulta lo spettatore nel passato liceale del "triangolo" al centro della vicenda, la cui terza parte è composta dal sempre corretto Yutaka Matsuno. Ma è attraverso gli occhi di Morisaki che si viene a conoscenza degli avvenimenti che hanno portato i protagonisti a prendere strade diverse quando hanno iniziato l'università, e sarà proprio la prima "riunione di ex studenti" pochi anni dopo (nuovamente nel presente dopo il lungo flashback esplicativo) a far emergere sentimenti mai sopiti e a portare chiusura in ciò che spesso il liceo - e la vita - lascia in realtà in sospeso.

Morisaki e Matsuno sono grandi amici, Rikako si è appena trasferita da Tokyo suo malgrado e viene mal vista da tutti i membri dell'istituto, comprese le sue compagne di classe, per l'atteggiamento da snob di ragazza di città che ha con tutti. E' questo l'aspetto più interessante dei personaggi: l'introspezione psicologica, mai invasiva ma sempre delicata, di quel periodo della vita che bene o male ci segna e ci forma tutti, il passaggio dall'adolescenza all'età adulta.

I contenuti speciali confermano questo andamento e, oltre agli oramai assodati trailer (in questo caso televisivi) e storyboard, presentano uno speciale "10 anni dopo Si sente il mare". I "magnifici cinque" che hanno composto il cosiddetto team giovane della Ghibli (fra cui la sceneggiatrice Himuro e il regista Mochizuki) e il produttore storico Toshio Suzuki commentano la realizzazione del film. Non solo: raccontano anche com'è stato tornare nei luoghi che hanno ispirato quelli del lungometraggio e quanto siano stati fedeli nel realizzarli. Colpisce davvero la somiglianza e la precisione nell'animarli, anche perché sembrava impossibile trasporre la storia poiché tratta da un romanzo e non da un manga.

Inoltre i Maestri e fondatori dello Studio Miyazaki e Takahata sono stati tenuti volontariamente lontani dalla produzione e realizzazione de Si sente il mare, come racconta divertito Suzuki, proprio affinché non intralciassero le giovani promesse che avrebbero potuto sostituirli un giorno. Il film in realtà non ottenne un grande successo di pubblico, anzi i suoi ricavi furono i più difficili da ripagare. Possiamo dire però che a nostro parere ha sicuramente il sapore dei giovani che raccontano se stessi e quindi da ritenersi un esperimento riuscito, almeno creativamente parlando. Fornisce un'estetica diversa ma altrettanto interessante della Ghibli. La confezione conferma la semplicità e il rigore della distribuzione Studio Ghibli/Lucky Red, con una bella serigrafia sui dischi e sul retro copertina.

- Federico Vascotto

commenti

0 Risposte a "SI SENTE IL MARE: IL TESTIMONE AI GIOVANI DELLO STUDIO GHIBLI [RECENSIONE]"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.