martedì 23 febbraio 2016

0 ZOOTROPOLIS: LA DIFFICILE CONVIVENZA DELLE RAZZE ANIMALI E UMANE [RECENSIONE]


Dopo che la Pixar ha reinventato se stessa con Inside Out e dopo il tepore canonico de Il viaggio di Arlo, era difficile per la Disney passare oltre: con Zootropolis, nuovo lungometraggio animato che entrerà nella schiera dei "classici", possiamo dire che ci è riuscita, almeno in parte. Ma nella sua parte più importante, ben inteso.

Non tanto per la trama in sé, o meglio per la morale di fondo tipicamente disneyana, ma per le chiavi di lettura presenti in questa pellicola attraverso l'attualità che racconta.

Zootropolis è infatti il nome della città sede degli eventi del film: una metropoli diversa da qualsiasi altra, abitata interamente da animali, dove ognuno può diventare ciò che vuole e dove convivono razze molto diverse tra loro, in armonia e serenità. Questo almeno all'apparenza, poiché un caso che coinvolgerà i due protagonisti della storia, l'integerrima coniglietta poliziotto Judy Hopps e la volpe truffaldina Nick Wilde, metterà in discussione il sistema dietro la "civiltà" costruita dagli animali.

La recensione prosegue dopo il "Continua a leggere..."


Ecco che emergono i due fattori originali di Zootropolis: prima di tutto essere una detective story con all'interno altre storie. E' stato utilizzato un filone narrativo originale per narrare la vicenda da parte dei registi Byron Howard e Rich Moore, finora presente solamente in Basil l'investigatopo. Un espediente avvincente, che cattura lo spettatore e riesce a riprendere tutti gli stilemi del genere, mescolandoli ad una storia d'amicizia dall'esito in biblico fino all'ultimo, che sicuramente può appassionare il pubblico più giovane.

L'altra caratteristica peculiare del film è la convivenza delle razze: non vi ricorda nulla la paura dei predatori solamente perché sono tali da parte delle prede, tanto da non volersi sedere accanto a loro in metropolitana? Un aspetto che può risultare educativo per i più piccoli, mentre sorridono e ridono di gusto per le battute e la modernizzazione mista all'umanizzazione della fauna protagonista, ognuno con le proprie caratteristiche (vedi i celebri bradipi del trailer metafora della lentezza degli uffici pubblici). Judy è una donna determinata ma minuta in un mondo lavorativo di uomini grossi e forti e dal paesino di campagna arriva nella grande metropoli piena di speranze sul "nuovo mondo" che le si presenta davanti: non è anche questo estremamente attuale?

I due aspetti sono conditi dalla Disney che prende in giro se stessa e le abitudini moderne degli esseri umani: gli animali sono antropomorfizzati all'ennesima potenza, grazie all'aggiunta dell'aspetto maggiormente tecnologico, oramai parte delle nostre abitudini quotidiane.

Nuovo capolavoro? No, soprattutto per la parte più sostanzialmente moraleggiante (epilogo incluso), ma piuttosto per l'espediente narrativo e per il substrato di lettura che potrebbe rimanere nell'imprinting dei bambini che lo vedranno e su cui, crescendo, potranno riflettere.



- Federico Vascotto

commenti

0 Risposte a "ZOOTROPOLIS: LA DIFFICILE CONVIVENZA DELLE RAZZE ANIMALI E UMANE [RECENSIONE]"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.