mercoledì 16 dicembre 2015

0 STAR WARS IL RISVEGLIO DELLA FORZA: RECENSIONE NO SPOILER IN ANTEPRIMA


Star Wars: Episodio VII - Il Risveglio della Forza. A meno che non abbiate vissuto sulla luna boscosa di Endor negli ultimi mesi, avrete sentito pronunciare queste parole un'infinità di volte, questo perché Star Wars più di ogni altra saga cinematografica valica il concetto di semplice film diventando per molti una vera e propria fede; scontato quindi che a dieci anni di distanza dall'ultimo capitolo di una - ad essere buoni - non esaltante trilogia prequel il fandom stesse aspettando questo film letteralmente come il messia del verbo di Lucas, spentosi nei titoli di coda del vecchio testamento de Il Ritorno dello Jedi.

"Fare o non fare, non c'è provare", diceva il saggio Yoda, e mai come ora queste parole pesano come un macigno: nessuno accetterebbe un mero tentativo di riportare in auge la saga con una sua "brutta copia" e questo onore/onere è toccato a J.J. Abrams, già regista della resurrezione di Star Trek. Sarà riuscito il papà di Lost a far scorrere di nuovo la Forza nella saga?

Per scoprirlo cliccate sul "Continua a leggere..."

Arriviamo subito al dunque, tanto sappiamo che state aspettando solo questa frase: Il Risveglio della Forza non solo è un gran film, ma è un gran Guerre Stellari; uscirete dalla sala sapendo di aver visto ciò per cui avete pagato il biglietto e in un attimo gli spettri di Jar Jar Binks lasceranno la vostra mente. Soddisfatti? Bene, ora però non abbandonateci e continuate a leggere anche le righe successive dove, promettiamo solennemente, non troverete alcun spoiler sulla trama.

J.J. Abrams ha costruito questa  pellicola sulle rovine della vecchia trilogia, quasi letteralmente: dal punto di vista visivo viene abbandonata la patinatura che contraddistingueva gli episodi da I a III in favore di un ritorno all'essenzialità e allo "sporco" delle ambientazioni dei film classici, settings che più di una volta faranno stringere il cuore ai fan tanto sono pieni di rimandi ai precedenti capitoli. Anche dal punto di vista della trama The Force Awakens è estremamente debitore nei confronti di Una nuova speranza, tanto da sembrare più volte un suo remake o un reboot della saga per quanto alcune scene siano simili, ma se da una parte avevamo la nascita del mito qui assistiamo alla rinascita dello stesso - o a una sua introduzione in pompa magna nel caso siate neofiti della mitologia di Star Wars.

Ed è proprio sul pianeta sabbioso di Jakku, così simile al Tatooine del 1977, che incontriamo i protagonisti di questa nuova avventura: Rey (interpretata da Daisy Ridley) una ragazza che per guadagnarsi da vivere recupera e vende rottami di droidi e astronavi, e Finn (John Boyega), un ex Stormtrooper in cerca di redenzione. Accanto a loro si muovono i vari personaggi che andranno a formare il nuovo pantheon della saga, tra i quali spiccano il pilota di X-Wing Poe Dameron (impersonato da Oscar Isaac), il droide BB8 e - ovviamente - Kylo Ren, nuovo esponente del lato oscuro dall'animo incontrollabile e a brandelli come la lama della sua lightsaber, a tutti gli effetti divenuta l'emblema di questo film.

Non solo sulle rovine, ma anche sui miti della trilogia classica questo film si fonda ed ecco quindi fare il loro più che gradito ritorno personaggi entrati nel cuore dei fan come l'ormai ex-principessa Leia (Carrie Fisher), Chewbecca (Peter Mayhew) e ovviamente un magistrale Han Solo (interpretato, manco a dirlo, da Harrison Ford).

Se da un lato la loro comparsa coccola gli appassionati di vecchia data con battute e rimandi ("La nave che ha fatto la rotta di Kessel in 14 parsec?") queste vecchie glorie non si limitano soltanto ad un ruolo di macchietta o di comparsa e riusciranno ad entrare nel cuore anche di chi li incontrerà qui per la prima volta anche perché come dice lo stesso Abrams "Vengono visti [dalla nuova generazione di eroi] come delle figure mitiche, come i personaggi della storia di Re Artù" e lo stesso sarà per il pubblico in sala.

Ad essere del tutto sinceri Il Risveglio della Forza non è esente da difetti seppur minimi, alcuni dei quali concentrati nelle fasi iniziali della pellicola: a qualche spettatore potrebbe dar fastidio la presenza di alcuni scambi di battute comiche - che ad onor del vero non ho mai trovato invasivi o irritanti - mentre un evento in particolare è raccontato con una velocità forse eccessiva. In ogni caso, nell'istante esatto in cui il film sembrerà deludervi - e saranno tre/quattro volte per la durata totale di un minuto -  J.J. Abrams tirerà fuori dal cappello un coniglio che saprà mandarvi in brodo di giuggiole (vi ricordate cosa diceva il buon Leo Ortolani del regista newyorchese, vero?).

Un'altra nota dolente potrebbe essere rappresentata da Kylo Ren: il membro dei Cavalieri di Ren potato su schermo da Adam Driver, seppur dotato di un character design e di trascorsi pregevoli non riesce mai ad incutere veramente timore o a fregiarsi di quel carisma che altri Sith prima di lui hanno avuto. Abbiamo detto "potrebbe" perché queste sue mancanze possono essere giustificate dal background in cui si muove e il personaggio verrà sicuramente analizzato e sviluppato più a fondo nei futuri capitoli.

È quasi impossibile per un fan della saga - come lo è chi sta scrivendo questo articolo - non amare profondamente questo film (che risulta comunque estremamente godibile anche da chi non ha mai visto i precedenti episodi) e non rimanere più e più volte a bocca aperta, stupiti come la prima volta che si è visto accendersi una spada laser. Dopo 32 anni, finalmente, abbiamo avuto quel quarto film di Star Wars che ci avevano promesso.

Nota a margine: vi ricordate quando dopo l'uscita di Guardiani della Galassia si diceva "Anche questa generazione ha il suo Star Wars"? Beh, questa generazione avrà il suo Star Wars, ma sarà Il Risveglio della Forza.

- Emanuele Emma

commenti

0 Risposte a "STAR WARS IL RISVEGLIO DELLA FORZA: RECENSIONE NO SPOILER IN ANTEPRIMA"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.