venerdì 6 novembre 2015

0 LE ULTIME SERIE TV IN SVILUPPO A TEMA FUMETTISTICO


Seth Rogen e Evan Goldberg pare ci abbiano presto gusto. Il duo al lavoro dietro l'adattamento televisivo del cult fumettistico Preacher, sarebbe in trattative per trasformare in una serie tv un'altra opera di Garth Ennis, ovvero The Boys. Il fumetto, scritto da Ennis e disegnato da Darick Robertson dalla metà del 2006, ha come protagonisti i Boys (letteralmente i "Ragazzi"), un gruppo di antieroi al soldo della CIA che hanno il compito di contrastare la più grande minaccia del pianeta: i supereroi. Rogen e Goldberg stanno collaborando con  Eric Kripke (Supernatural) per sviluppare insieme il progetto che è al momento rimane ancora alle prime fasi. The Boys si presta molto alle dinamiche seriali, proprio come Lazarus, altro progetto di recente annunciato come possibile serial televisivo. Un altro adattamento in sviluppo è Sex Criminals, senza un network attualmente, mentre è già pronto per Gennaio 2016 Lucifer sulla FOX.

Ne approfittiamo per fare un compendio degli ultimi progetti televisivi a tema fumettistico, sempre più frequenti di recente. Leggeteli dopo il "Continua a leggere..."

Come riporta Deadline la Element 8 Entertainment, la Grid/AT-Anim e lo sceneggiatore e regista John Harrison hanno iniziato a lavorare su Stryx, adattamento televisivo de Le Chant des Stryges, serie a fumetti francese creata nel 1997 da Eric Corbeyran (testi) e Richard Guérineau (disegni) e pubblicata da Delcourt. Stryx, che ancora non ha trovato un network, avrà per protagonista un agente segreto americano in disgrazia che per cercare di dimostrare la propria innocenza, grazie anche all'aiuto di una misteriosa mercenaria, finirà per scoprire una rete di interessi che trascende i governi del mondo e una razza di super esseri che abitano da tempo sul nostro pianeta.

Uscita anche in Italia con il titolo Il canto delle Strigi (Edizioni Bd), la versione fumettistica è ancora in corsa e conta attualmente 16 volumi. Ad occuparsi dell'adattamento sarà direttamente Harrison, lo sceneggiatore dietro la versione televisiva di Dune di Frank Herbert (per la quale ha vinto due Emmy nel 2001), varie antologie horror come Tales from the Crypt, Tales from the Darkside e la serie sci-fi Residue, prodotta per Netflix UK.

Nel frattempo FX ha iniziato lo sviluppo di un serial tv tratto dal fumetto Y: The Last Man, curato dal creatore dello stesso, Brian K. Vaughan (già sceneggiatore di Lost e Under the Dome per la tv). Il fumetto, uscito sotto il marchio adulto della DC Comics, la Vertigo, è composto da 60 albi. Come riporta Hollywood Reporter Nina Jacobson e Brad Simpson affiancheranno Vaughan alla produzione, mentre si è ancora alla ricerca di uno sceneggiatore che affianchi Vaughan e un regista per l'episodio pilota. Scritto da quest'ultimo dal 2002 al 2007 e disegnato da Pia GuerraY: L'Ultimo Uomo (com'è conosciuto in Italia) racconta le avventure di Yorick Brown, unico sopravvissuto a un inspiegabile evento catastrofico che ha ucciso all'improvviso tutta la popolazione di sesso maschile sulla Terra. Il titolo originale della serie è un gioco di parole: in lingua inglese suona più o meno come "why the last man" ("perché l'ultimo uomo") ad echeggiare la domanda che va avanti per quasi tutta la serie su cosa abbia causato lo sterminio dei maschi, mentre la Y si riferisce non solo al nome del protagonista, ma anche al cromosoma che differenzia i maschi dalle femmine.

Non è la prima volta che Hollywood prova a trasporre il fumetto: nel 2007 la New Line Cinema pensò di farne un film, con la collaborazione di David S. Goyer (Batman Begins, L'Uomo d'Acciaio) e R. J. Caruso (Disturbia), salvo poi abbandonarlo per l'impossibilità di farne una trilogia; seguì nel 2012 un altro possibile adattamento cinematografico, questa volta a cura di Matthew Federman Stephen Scaia (Jericho), abbandonato due anni dopo per questioni di diritti.

Intanto NBC è a lavoro con Silvio Horta (Ugly Betty), che scriverà la sceneggiatura del pilota, e Aaron Kaplan (Secrets & Lies), che lo produrrà assieme a Horta, sullo sviluppo di una serie drammatica con protagonista Rupert Grint (Harry Potter). Il progetto, per ora senza un titolo, racconta la storia di Rupert (Grint), un impiegato pigro e annoiato di New York ossessionato da Imperial City, un fumetto creato dal padre defunto. Rupert ha sempre pensato di aver collezionato tutti i numeri dell'opera ma quando scopre da un uomo misterioso che gli manca un volume, è destinato anche a venire a sapere che il mondo di Imperial City è tutt'altro che fittizio e che lui l'unico a poterlo salvare. Da notare che Grint aveva già partecipato due anni fa a un pilota a tema fumettistico per CBS, Super Clyde, a cura di Greg Garcia (My Name Is Earl, Aiutami Hope!), non approvato a serie tv, poi riscritto e rigirato con protagonista Charlie McDermott di The Middle ma nuovamente non confermato per l'attuale stagione tv 2015/2016.

La rete britannica Channel 4 ha ordinato la produzione di un primo ciclo di episodi di Butterfly, adattamento dell'omonimo fumetto di BOOM! Studios, a cura dell'autore dello stesso Arash Amel con Marguerite Bennett e Bo Odar come regista. La storia è quella di un thriller geopolitico, ambientato sullo sfondo di un moderno conflitto mondiale, con protagonista Rebecca Faulkner, nome in codice Butterfly, un agente dei Servizi Segreti Usa ricercata in tutto il mondo per un omicidio non commesso; non solo, nella sua missione impossibile di svelare il complotto che la coinvolge, incontrerà il padre creduto morto, in realtà un'ex spia della Guerra Fredda, ora con un'altra identità e un'altra famiglia,

FOX è invece impegnata sullo sviluppo di una nuova versione di Greatest American Hero, la comedy degli Anni '80 conosciuta in Italia con il titolo Ralph Supermaxieroe. Il progetto, di cui si era cominciato a sentire parlare poco più di un anno fa, è ora nelle mani di Rick Famuyiwa (Matrimonio in famiglia), che scriverà e dirigerà l'eventuale episodio pilota. Phil LordChris Miller (The Last Man on Earth) saranno invece i produttori esecutivi.

E' in possibile sviluppo anche, oltre ad Outcast in arrivo nel 2016, un adattamento televisivo di Thief of Thieves, che sarebbe la terza serie a fumetti di Robert Kirkman a diventare un telefilm, dopo l'acclamata The Walking Dead e appunto Outcast. Pubblicata negli Usa dall'etichetta interna alla Image Comics, Skybound, e in Italia da saldaPress, che ha poco rinnovato il contratto con la controparte statunitense, il Ladro dei ladri si concentra su Conrad Paulson, un uomo che vive una doppia vita segreta come ladro di altissimo livello che firma i suoi colpi con il nome di Redmond. Non c'è nulla che Conrad non sia in grado di rubare, nulla che non possa avere… tranne la vita che si è lasciato alle spalle. Ora, con un figlio ormai grande che conosce a malapena e una ex-moglie che non ha mai smesso di amare, Conrad deve tentare di rimettere insieme ciò che resta della sua vita e deve farlo prima che l'FBI riesca finalmente a catturarlo... ma pare proprio che questi saranno i minori dei suoi problemi.

- Federico Vascotto

commenti

0 Risposte a "LE ULTIME SERIE TV IN SVILUPPO A TEMA FUMETTISTICO"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.