mercoledì 11 novembre 2015

0 ASTERIX E IL PAPIRO DI CESARE: RECENSIONE DELL'EVENTO EDITORIALE PANINI COMICS


Giunto in libreria a fine ottobre e presentato in grande stile durante Lucca Comics & Games 2015 alla presenza dei suoi autori, Asterix e il papiro di Cesare è stato uno dei volumi più attesi dell'anno. Vediamo se e quanto il primo volume inedito targato Panini Comics delle avventure del baffuto Gallo ci ha convinti.

Giulio Cesare ha scritto Commentari sulle guerra gallica (il famoso De bello Gallico), volume autobiografico in cui racconta le varie spedizioni con cui ha conquistato tutta la Gallia, o meglio, quasi tutta, visto che l'ultimo capitolo del volume è dedicato alle celeberrime resistenze del villaggio degli irriducibili di Asterix e Obelix. Il suo editore, dal pittoresco nome di Primus Bestellerus convince però l'imperatore a rimuovere quelle pagine dal libro, in modo che la storia tramandata sia quella che lo vedrà come vincitore assoluto, e in tal modo il Senato sarà anche più propenso a elargire finanziamenti per le future campagne. Una delle copie del capitolo sfugge però alla censura e grazie all'attivista Vispolemix, controparte romana di Julian Assange, giunge al villaggio del grande capo Abraracourcix dando il La alla trama vera e propria e ai vari subplot.

La recensione prosegue dopo il "Continua a leggere..."


Questo 36° volume delle avventure dei Galli risulta essere un grandissimo omaggio alle storie classiche raccontate da René Goscinny e Albert Uderzo, pregno delle gag, della satira e dei vari rimandi - dai nomi storpiati alle situazioni - al nostro mondo.

Forse è proprio questo il maggiore, nonché unico, difetto della trama imbastita da Jean-Yves Ferri: Asterix e il papiro di Cesare sembra essere più un'opera prima che non un lavoro di uno scrittore già rodato (Ferri, sempre insieme a Didier Conrad infatti aveva già firmato Asterix e i Pitti) e questo sentore traspare anche dal finale, un bellissimo omaggio ai due papà dei personaggi che però al contempo sembra dire "ora questa tradizione è passata nelle nostre mani".

Se sotto alcuni fronti questo volume compie grandi passi avanti rispetto al lavoro precedente della coppia, soprattutto nel modo di raccontare i personaggi e le situazioni che ora risulta più naturale e meno meccanico, sotto altri aspetti ne fa qualcuno indietro: il papiro del titolo risulta essere soltanto un pretesto per mettere in scena divertenti scenette e gag a lui legate, ma non si ha mai la sensazione di respirare la "Storia con la S maiuscola unita alla storia di Asterix", come aveva detto Uderzo al momento di presentare il volume.

Questo malus però per Panini Comics ha un risvolto positivo: il primo volume inedito da loro pubblicato è un perfetto starting-point (per usare un termine marvelliano) per nuovi lettori che non vedranno l'ora, una volta chiuso l'albo, di recuperare quelli classici, ma anche un'avventura che non potrà non piacere ai lettori storici ai quali la scena finale farà scendere una lacrimuccia.

Le matite di Conrad risultano fedeli alla linea di Uderzo ma al contempo non si limitano a scimmiottarla: il disegnatore marsigliese spinge la tradizione verso nuovi limiti, con vignette ricchissime come non mai di dettagli e con una dinamicità del tratto del tutto personale. Sembra di essere davanti, per fare un parallelo cinematografico, ad una versione in blu-ray dei grandi classici.

Un plauso all'editore modenese sia per la confezione con cui ha deciso di pubblicare questo volume, una grafica moderna che allo stesso tempo accontenterà i fan storici, non discostandosi troppo dalle precedenti edizioni, sia per le scelte di traduzione di Vania Vitali e Andrea Toscani: i due riportano, finalmente, i soldati romani a parlare romanaccio e inseriscono canzoni della nostra tradizione, come Quel mazzolin di fiori, senza mai apparire fuori contesto con quanto si sta leggendo.

Un volume promosso nonostante alcune incertezze e che lascia il lettore desideroso di varcare il cancello del villaggio gallico per vivere nuove avventure.

ASTERIX E IL PAPIRO DI CESARE
Editore: Panini Comics
Provenienza: Francia
Autori: Jean-Ives Ferri. Didier Conrad
Collana: Asterix 1 Initiative
Formato: 21,8×28,7, C, 48 pp, col.
Prezzo: 12,90 euro
Data di uscita: 22 ottobre 2015

Vi è piaciuta la recensione e siete interessati al volume? Acquistatelo qui:



Emanuele Emma

commenti

0 Risposte a "ASTERIX E IL PAPIRO DI CESARE: RECENSIONE DELL'EVENTO EDITORIALE PANINI COMICS"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.