giovedì 29 ottobre 2015

0 VIEW CONFERENCE 2015: L'INCONTRO CON SCOTT CARROLL E I SUOI PEANUTS CINEMATOGRAFICI


A VIEW Conference 2015 abbiamo incontrato Scott Carroll, Supervisor all'animazione dei Blue Sky Studios, che ha presentato Snoopy & Friends - Il Film dei Peanuts (The Peanuts Movie in originale), il suo ultimo lavoro nei cinema italiani dal 5 Novembre 2015 (e in anteprima al Lucca Comics and Games 2015).

Carroll si avvicina all'arte inizialmente per seguire le orme della madre, insegnante di arte, e si laurea alla School of Fine Arts di San Francisco. Da qui alla ILM il passo è breve e partecipa alla realizzazione di Van Helsing e Star Wars Episode III: Revenge of the Sith. Passa poi ai Blue Sky Studios per L'Era Glaciale ed Epic.

Ecco cos'ha raccontato all'incontro dopo il "Continua a leggere..."

Una dedica simpaticissima
Scott Carroll esordisce dicendo che più che tenere un keynote, vorrebbe raccontare una storia, la storia di come hanno vinto mille sfide per realizzare questo film. Quando hanno ricevuto la notizia che avrebbero diretto il film dei Peanuts l'intero staff era allo stesso tempo eccitato e spaventato: Charlie Brown e soci sono un capisaldo del fumetto mondiale che ha unito (e unisce) intere generazioni e generalmente le prime frasi che gli venivano rivolte una volta uscita la news erano tutte sul filone di "Vi prego, non rovinateli".

Uno dei momenti più emozionanti che sono avvenuti nelle prime frasi di realizzazione del film è stata la visita agli studios dei figli e della famiglia di Charles M. Schulz, quattro generazioni di un'eredità leggendaria contemporaneamente presenti ai Blue Sky. Al termine della visita Craig Schulz li ha salutati dicendo: "Ora che vi abbiamo conosciuti e abbiamo visto cosa volete fare e come avete intenzione di farlo, siete parte della famiglia; ci farebbe piacere se anche voi chiamaste nostro padre con il soprannome con cui lo chiamavano gli amici: Sparky".

Il loro film vuole essere un omaggio, oltre che ai vari Christmas (o Halloween) Special dei Peanuts, anche ai 50 anni ininterrotti di strip. Con una tale base di partenza erano convinti che metà del lavoro fosse già stato svolto. Non potevano sbagliare di più. Il regista Steve Martino ha dato loro due consigli importantissimi: "Tendere una mano al passato e una al futuro" e "Quando non sapete in che direzione muovervi, guardate al fumetto". Questi due mantra, uniti ad una visita pregna di ispirazione allo studio dove lo stesso Schulz ha lavorato per anni alle sue strisce li ha però instradati nella giusta direzione.

I loro personaggi sono una crasi di 50 anni di evoluzione continua dei personaggi nati su carta, fedeli all'eredità lasciata da Sparky, e nella loro visione volevano che il loro film sembrasse realmente animato e disegnato a mano, e che avesse il feeling "scattoso" e con i movimenti limitati propri dei vecchi cartoni animati dei Peanuts.

Seguire questa strada li ha messi però davanti a diverse avversità, quali il sintetizzare i movimenti e le inquadrature tipiche del fumetto, così come il momento di transizione tra una posa e l'altra dei personaggi: ogni personaggio aveva dei problemi diversi, dai capelli agli abiti, la vera e propria "sfida picassiana" è stato Snoopy: ruotando la telecamera sembrava veramente di essere di fronte ad una riproduzione tridimensionale di un quadro impressionista.

Questo perché il tratto estremamente semplice, ma non per questo meno efficace, di Shultz è pensato per la bidimensionalità ed è impossibile idearne un unico modello tridimensionale coerente.
Tramite un'animazione a 12 fps, una ripetizione degli elementi in movimento nel singolo frame e la creazione da zero di moltissime pose e movimenti, oltre che l'inserimento di elementi bidimensionali tipici del fumetto come le linee cinetiche il  tanto agognato feeling giusto per il film è stato finalmente trovato.

Anche la rimozione del motion blur e l'animazione dei vestiti sono stati scogli importanti, ma nulla di paragonabili agli effetti di pioggia, fumo e sporco, letteralmente modellati sui disegni di Schulz. Realizzare graficamente Pig Pen è stato molto stimolante in questo senso.

In un marasma di informazioni simile, l'educazione degli artisti è stato un punto cardine del processo creativo: è stato infatti distribuito un opuscolo chiamato "Van Pelt University" dove il personaggio di Lucy - che con il suo carattere ben si sposa con il ruolo di maestrina - educa i membri dello staff sui vari nomi utilizzati per le singole parti del corpo dei personaggi (i piedi a baguette, le scarpe a salsiccia ecc.), sugli eye model e le style guide di ogni singolo character, sulle braccia ecc. per fare n modo che non vi fossero problemi di comunicazione all'interno del team.

Riuscire ad ideare un mondo coerente con lo stile dei personaggi è stato impegnativo ma molto più semplice rispetto a quanto già affrontato: dopo aver visitato i luoghi in cui è cresciuto l'autore stesso le basi da cui iniziare erano ovviamente le strisce a fumetti: ecco quindi ambienti e veicoli giocosi, tondeggianti e poco simmetrici. I problemi sono iniziati quando si è dovuto mettere il tutto in scena: per non appiattire il risultato finale è stata utilizzata una lente da 85 mm e si è dovuto "barare" sulle distanze dei vari elementi del background.

Carroll conclude il panel dicendo che per lui e tutto il suo team è stato un onore poter lavorare su personaggi storici come i Peanuts - e a telecamere spente ci rivela che ora che tutto il "lavoro sporco" è stato svolto, non gli dispiacerebbe di certo poter lavorare ad un sequel…

- Emanuele Emma

commenti

0 Risposte a "VIEW CONFERENCE 2015: L'INCONTRO CON SCOTT CARROLL E I SUOI PEANUTS CINEMATOGRAFICI"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.