venerdì 9 ottobre 2015

0 IL REGNO DEI SOGNI E DELLA FOLLIA: IL DOCUMENTARIO CHE RACCONTA LO STUDIO GHIBLI [RECENSIONE BLU-RAY]


Il 23 Settembre 2015 è uscito su etichetta Lucky Red il DVD e Blu-ray de Il regno dei sogni e della follia, il documentario sullo Studio Ghibli uscito nei cinema come film evento il 25-26 Maggio scorso.

Ottenuto il permesso di accedere quasi illimitatamente all'interno dello Studio Ghibli, Mami Sunada segue nel corso di un anno i maestri Hayao Miyazaki e Isao Takahata e il produttore Toshio Suzuki intenti nel completare i loro ultimi capolavori: Si alza il vento e La storia della principessa splendente. Con un ritratto intimo ed emozionante, il documentario offre per la prima volta l'opportunità di compiere un viaggio affascinante ed indimenticabile all'interno di uno dei laboratorio di animazione più amati al mondo. Un luogo unico dove il sogno e la passione rasentano la follia.

Cogliamo l'occasione per recensire per voi sia il film che l'edizione home video.

La recensione dopo il "Continua a leggere..."

Il documentario Il regno dei sogni e della follia


Il regno dei sogni e della follia (titolo internazionale The Kingdom of Dreams and Madness), uscito nelle sale giapponesi il 16 Novembre 2013, è stato presentato in anteprima mondiale in Francia nel Giugno 2014 al Festival International du Film d'Animation d'Annecy e in seguito in tanti altri festival cinematografici di tutto il mondo. In Italia siamo stati gli ultimi, su distribuzione Lucky Red coi dialoghi in italiano inseriti in oversound sull'audio originale.

Il documentario si concentra sulle ultime fasi di lavorazione di Si alza il vento, l'ultimo film del maestro Miyazaki-san, e contemporaneamente sull'ultimo di Takahata-san, co-fondatore assieme a Miyazaki dello Studio Ghibli, La storia della principessa splendente. Ed è proprio sulla dicotomia tra i due maestri dell'animazione del Sol Levante, il primo ligio, preciso e rispettoso delle scadenze, il secondo perennemente in ritardo e confusionario, che si concentra il documentario della Sunada. Un amore-odio, di cui Miyazaki non fa mistero nemmeno durante il documentario, che ha dato vita ad uno dei più importanti e apprezzati studi d'animazione al mondo.



Il regno dei sogni e della follia ha il grande merito di far respirare letteralmente allo spettatore l'atmosfera quasi bucolica che trasmettono tutti i film dello Studio, non solo per la natura incontaminata e rasserenante mostrata, ma proprio per la tecnica artigianale e accurata con cui tutti gli animatori Ghibli lavorano.

La macchina produttiva è commerciale ma allo stesso tempo così onirica, retrò, quasi nostalgica in tutti gli aspetti che vengono narrati allo spettatore, proprio come un'antica leggenda giapponese: prendete il gatto libero di girare nei meandri dello Studio - o almeno quasi in tutti, dato che sa inspiegabilmente dove non deve andare.


Più che il maestro Takahata e il produttore Suzuki, la Sunada si concentra su Miyazaki e i suoi monologhi che spaziano dalla guerra nucleare alle sue abitudinarie passeggiate; dal commento al finale di Kiki - Consegne a domicilio alla sua depressione cronica, che lo costringe a prendere sonniferi per dormire; dall'insegnamento agli animatori sul modo appropriato di fare l'inchino giapponese ai suoi esercizi di ginnastica tramite la radio, nei quali coinvolge bonariamente tutto lo Studio.

Ed è proprio questo che è il documentario alla fine: non la storia cronologica e pedissequa dalla fondazione dello stesso all'annuncio del ritiro di Miyazaki, ma i sogni e la follia che lo rendono un posto unico non solo in Giappone, ma in tutto il mondo.

L'edizione home video de Il regno dei sogni e della follia


Il DVD e Blu-ray del documentario non delude negli aspetti tecnico-estetici a cui ci ha abituato la Lucky Red nei precedenti film Ghibli. Il laterale è canonico e uniforme - quindi una volta completata la collezione farà sicuramente la sua figura sullo scaffale - e per quanto semplice la confezione classica in plastica racchiude un disco con una bella serigrafia e un bel retro-cover.

I contenuti speciali, non avendo storyboard in questo caso, si "riducono" ai trailer e spot del documentario (qui sotto vi rimostriamo quello ufficiale dell'uscita al cinema, perché molto bello nella sua semplicità): Ma proprio perché si tratta di un documentario, un dietro le quinte poteva risultare eccessivamente meta-cinematografico, quindi va bene così.



#5GiornidiGhibli

- Federico Vascotto

commenti

0 Risposte a "IL REGNO DEI SOGNI E DELLA FOLLIA: IL DOCUMENTARIO CHE RACCONTA LO STUDIO GHIBLI [RECENSIONE BLU-RAY]"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.