lunedì 21 settembre 2015

0 CALIBRO 9: INTERVISTA A EMILIO CACCAMAN BATTIATO, IDEATORE DEL FUMETTO SPECTRE EDIZIONI


Di recente, un nuovo fumetto Calibro9 sta destando molta curiosità tra gli appassionati e non solo, visto l'amore dell'Italia per le storie poliziesche.

Ad idearlo è stato Emilio Caccaman (soggetto, sceneggiatura e disegni) che si è avvalso della collaborazione di Francesco Polizzo (testi e sceneggiatura), E.T.Dollman (lettering e design), Anthony Panebianco (musiche) e della supervisione di Giuseppe Di Bernardo (sceneggiatore di Diabolik) e della copertina di Pino Rinaldi per il primo volume.

Leggete l'intervista dopo il "Continua a leggere..."


Ciao Emilio, come hai scoperto di voler diventare fumettista? Negli anni c'è stato un cambiamento nel tuo modo di affrontare questo lavoro?
Da bambino disegnavo moltissimo, partivo dal foglio e continuavo su tavolo, suppellettili, pavimento, muro... poi mia madre optò per farmi fare un corso di disegno, avevo 4 anni.
Professionalmente ho incominciato nel 2001 con i fumetti, ero un militare ed ho continuato sino a qualche anno fa il connubio fra i due lavori; poi, ho definitivamente optato per avere fra le mani la matita al posto del fucile.

Il tuo ultimo fumetto richiama inevitabilmente nel titolo il film Milano Calibro 9 di Fernando Di Leo. Cosa ti ha attirato del polizziottesco anni'70?
Gli anni settanta mi affascinano, c'è stata un'esplosione di stili e di colori insieme a un nuovo modo di raccontare le cose (oltre che ai miei autori di fumetti preferiti, ma questa è un’altra storia...).
Fernando Di Leo assieme a Lucio Furci, Ettore G. Castellari e Umberto Lenzi, a mio avviso, hanno saputo creare i migliori film poliziotteschi di quegli anni; sapendo unire con la giusta amalgama grandi attori, storie non banali e colonne sonore. Quest’ultime a quel tempo sostituivano al 100% la mancanza di effetti speciali, serrando lo spettatore alla sedia del cinema.
Credo con tutta sincerità che se fossi nato qualche decennio prima, in quegli anni avrei provato a fare sicuramente il direttore della fotografia, figura ormai quasi estinta nel mondo di celluloide.

Naturalmente i criminali sono tra i protagonisti di Calibro 9. Cosa possiedono, secondo te, di terrificante e allo stesso tempo affascinante da raccontare al giorno d'oggi?
Siamo negli anni cosiddetti della strategia della tensione non c'è un solo personaggio principale, la violenza ne fa da padrona da qualsiasi parte, con ovviamente la morale che il crimine non paga mai.
Sono anni in cui siamo stati manipolati da chi era al di sopra delle parti , anni in cui gli attentati venivano studiati, eseguiti e poi magari addossati all'opposta fazione di chi riceveva lo sgarro.
Oppure venivano scaricati sulla solita malavita di turno (mischiandoli a quelli da loro realmente commessi), parecchie persone non si ricordano certi fatti storici. Nel 2015 sappiamo che molti eventi sono stati manipolati nella storia del nostro belpaese e molte incongruenze saltano fuori dopo 50 anni: semplicemente fatti eclissati e mai esistiti a detta della magistratura, come il cosiddetto Golpe Borghese che avrebbe dovuto portare l'Italia ad una dittatura sotto i comandi del Principe Julio Valerio Borghese.

Nel film diretto da Di Leo assistiamo a una lunga sparatoria tra mafiosi nella villa del boss, ma in Calibro 9 come viene raccontata la violenza? Nella Parte Zero, pare ci sia la volontà di virare verso il divertimento e lo humor nero piuttosto che al realismo.
Le tavole contenute nella Parte Zero faranno parte del Volume n°1, a cavallo del primo e del secondo numero ci sarà un’altra anteprima speciale con un inseguimento che ricollegherà i due spin off. La chiave di lettura del fumetto non è umoristica ma ha una vena humor nero che accompagnerà sparatorie, pestaggi, soprusi ed inseguimenti vari.

Bene e male resteranno facilmente distinguibili?
Sì, il lettore conoscerà tutte le facce della medaglia e le sue varianti varie ed eventuali; sai come si dice delle volte… al peggio non c'è mai fine. Non voglio far molto spoiler, ma posso dirti che in qualche caso il lettore si sentirà preso in giro, perché su alcuni personaggi verrà indotto a cambiare continuamente opinione per via di molti cambiamenti di scena e doppi giochi, che indurranno a pensar l'esatto opposto sul personaggio in questione.

Questi film di genere erano ispirati anche dalla cronaca di quegli anni, alla collusione tra politica e mafia. Quando nasce l'idea di Calibro 9?
L'idea di Calibro 9 nasce in una cucina di un pub. Undici anni fa circa aveva tutt'altro nome e un numero pilota è stato realizzato anni dopo in occasione di Napoli Comicon '08 (a quel tempo era ancora a Castel Sant'Elmo). Le 300 copie andarono a ruba e nei mesi successivi cedetti il progetto temporaneamente a un’Editrice Francese per una manciata di pasta, che a dirla tutta non consumai neanche per intero, e il progetto non vide mai la luce. Ritornati i diritti a casa ho ridisegnato completamente e rielaborato il tutto ed ho cambiato il nome con uno più consono e nuovo.

Come siete arrivati a organizzare una campagna crowdfunding su Indiegogo?
Per gioco, la campagna non è andata conclusa, ma ha riscosso parecchi e non pochi consensi positivi, un contratto di distribuzione Nazionale e la fiducia di molti Big del Fumetto Nazionale ed Internazionale.

Ecco, oltre a Giuseppe Di Bernardo e Pino Rinaldi, quanto ha contato nel tuo progetto il supporto degli altri addetti ai lavori? Quanto è necessario un confronto?
Tanto. Oltre loro anche altri Maestri, come Sandro Dossi Piero Tonin Stefano Piccoli e Paolo Altibrandi, mi hanno molto aiutato in questi anni con supervisioni, consigli tecnici e semplici incoraggiamenti. Sono sempre immensamente grato a chi mi ha offerto il suo aiuto senza chiedere nulla o quasi in cambio, semplicemente perché forse in un minimo hanno creduto nella mia mano.

Questo rapporto interessante di cui parli, puoi spiegarlo meglio per essere di aiuto anche agli aspiranti fumettisti che ci stanno leggendo?
In questo mestiere, che per molti ancora non lo è, si pensa erroneamente che bastino 2 minuti a fare una tavola. Si ripete sempre i soliti puppet per 500 pagine ed ecco che si ottiene un fumetto (ma non si chiamavano vignettisti??), ma se si cerca sempre dinamiche nuove, nuove prospettive ed inquadrature... beh servono molte ore di studio e rifinitura.
Il poter contare sul supporto di Maestri affermati ed indiscussi è una cosa preziosa che va tenuta stretta più di ogni altra cosa in questo mondo.
Noi siamo i maestri di noi stessi nel correggerci errori e quant'altro, ma è anche vero che non si finisce mai d'imparare. Se una o più persone e disegnatori che stimi ti consigliano su come fare a rendere tutto più gradevole, devi far tesoro di quello che ti dicono, e correggerti dopo (visione di insieme) quando riesamini il tuo operato. Perché ne sanno più di te e tu in primis lo hai riconosciuto.


Tornando a Calibro 9, qual è il valore aggiunto apportato dal bianco e nero alla miniserie? Penso questo nonostante sia presente qualche sfumatura in più rispetto all'altro tuo lavoro precedente, L'Ira di Caino.
L'atmosfera deve esser intensa a seconda del tema delle tavole, quindi ho optato per aggiungere qualche sfumatura di grigio solo per le auto della polizia semplicemente perché a quel tempo erano ancora verdi. Il resto sarà un gioco di ombre. La mia voglia di variare sempre è stata messa a freno per questo lavoro in modo da poter concludere tutti e tre i volumi con lo stesso stile ed ombreggiatura.

Celebre l'inseguimento nella zona portuale del film di Enzo G. Castellari, La polizia incrimina, la legge assolve, quanti inseguimenti dobbiamo aspettarci nella tua miniserie?
Nel Volume n°1, oltre all'inseguimento della 500 Special, il lettore troverà un secondo inseguimento fra auto e moto. Ho cercato di rendere al meglio il senso di azione/velocità, cercando di trovare il giusto connubio con la colonna sonora. Ma il più spettacolare a mio avviso resterà quello a cavallo fra il primo ed il secondo volume (inserito poi all'interno del Volume n°2).

La traccia musicale di Anthony Panebianco funziona benissimo in questa circostanza, ce ne saranno altre? Con che frequenza?
Per Lucca Comics & Games 2015 dovrebbe arrivare la Parte Zero Limited con CD allegato insieme alla Parte Prima sempre con CD. Le tracce del Maestro Panebianco sono tre in totale con due remix aggiunti da parte di Daniell Spencer ed Emanuele Grasso from Metrica project (Dj di cui ho avuto l'onore di firmare i disegni di qualche copertina dei loro lavori su vinile).

Dopo Calibro 9, raccontaci qualcosa dei tuoi progetti futuri?
Il secondo numero della nuova serie de Il Massacratore personaggio creato 21 anni fa dal mitico Stefano "S3Keno" Piccoli che, gentilmente e lusingandomi non poco, mi ha passato il testimone
lo scorso Lucca Comics. Un nuovo albo tratto dalle avventure de Il sottotenente Lillibeo e i suoi mirabolanti viaggi interstellari nel cosmo, che promette risate a crepapelle con molte storie brevi realizzate in collaborazione con il collettivo di cui faccio parte CrossoverGangBang. E una miniserie ucronica, di cui non voglio dir nulla, perché sta in cantiere da troppo tempo e ho messo su una squadra affiatata per la lavorazione: credo e spero che riapriremo quel cantiere verso fine anno.

Grazie Emilio

- Gianluca Lamendola

commenti

0 Risposte a "CALIBRO 9: INTERVISTA A EMILIO CACCAMAN BATTIATO, IDEATORE DEL FUMETTO SPECTRE EDIZIONI"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.