giovedì 13 agosto 2015

0 DRAGON BALL Z - LA RESURREZIONE DI F: SVELATI I DOPPIATORI E UNA BREVE INTERVISTA


Lucky Red ha svelato la lista dei doppiatori italiani del film Dragon Ball Z: La resurrezione di F, il film evento in uscita il 12-13-14 settembre al cinema.

Per la prima volta in 3D e con il ritorno dello storico (e amato) nemico di Son Goku, Freezer, la storia avrà un seguito nella serie tv Dragon Ball Super, la prima anime e manga dopo anni dall'ultima volta (ovvero da Dragon Ball GT). La sinossi ufficiale del film è la seguente:

Dopo il combattimento con Beerus il Distruttore, Goku e Vegeta si allenano sul suo pianeta, sotto la guida dell’assistente, Whis. Nel frattempo sulla Terra, dove regna di nuovo la pace, Sorbet e Tagoma, sono alla ricerca delle  Sfere del Drago. Il loro obiettivo è quello di utilizzarle per far resuscitare Freezer così che possa vendicarsi contro Goku e i Saiyan. La nuova rinata forza di Freezer avanza verso la Terra, costringendo Gohan, Piccolo, Crilin e tutto il team a sfidare 1000 soldati. Goku e Vegeta si preparano ad affrontarlo per la resa dei conti, consapevoli che il suo potere adesso sia ancora più difficile da sconfiggere! L’avvincente battaglia finale ha inizio! Chi dei combattenti avrà la meglio?

Leggi la lista dei doppiatori del film dopo il "Continua a leggere..."


SON GOKU Andrea Ward
SON GOHAN Marco Vivio
VEGETA Massimo De Ambrosis
BULMA Monica Ward
MUTEN Oliviero Dinelli
CRILIN Leonardo Caneva
PICCOLO Danilo Di Martino
TRUNKS Daniele Raffaeli
TEN SHIN HAN Maurizio Fiorentini
VIDEL Valeria Vidali
FREEZER Loris Loddi
BILLS Riccardo Rossi
WHIS Roberto Chevalier
DRAGO SHENRON Rodolfo Bianchi
PILAF Luigi Ferraro
SHU Mauro Gravina
MAI Rossella Acerbo
PESCE ORACOLO Stefano Broccoletti
MARRON Patrizia Salerno

All'incirca i doppiatori sono identici a quelli di Dragon Ball Z: La battaglia degli dèi, se non per il cambiamento del Drago Shenron da Luca Ward a Rodolfo Bianchi.


Ecco di seguito un'intervista pubblicata dal sito ufficiale del film al direttore del doppiaggio Fabrizio Mazzotta e al doppiatore di Son Goku Andrea Ward.

Ciao Fabrizio, bentrovato. La tua “storia” con Dragon Ball arriva da lontano, vero?
FM: Sì, negli anni ’90 mi ero occupato degli OAV (original animation video) usciti per il mercato home video in Italia, e sono felicissimo che Lucky Red mi abbia richiamato per questo film d’azione spettacolare e nuovissimo che arriva al cinema.

Tu sei curatore e direttore del doppiaggio, cosa conta di più in Dragon Ball?
FM: La caratteristica principale di Dragon Ball sono gli scontri e, quindi, le urla che buoni e cattivi lanciano dallo schermo per sottolineare i colpi speciali o… le mazzate che prendono. Il mio ruolo - al di là di curate attentamente i dialoghi - è quello di motivare i doppiatori e capire quanto e come le loro grida rendono in modo esatto la carica di energia dei personaggi.

Sei felice del lavoro dei tuoi doppiatori?
FM: Certo! E mi ha reso felice la riconferma di Andrea Ward come voce di Goku. Andrea - oltre ad essere già stato voce di Goku negli OAV - è un grande professionista che crede moltissimo in quello che fa, e ama davvero Dragon Ball. In più, è riuscito a entrare nello spirito “fanciullesco” del protagonista, mantenendo un’impostazione vocale simile a quella originale ma comunque unica e inconfondibile. C’è poi la new entry Loris Loddi, che di recente ha dato la voce a Capitan Harlock ne L’Arcadia della Mia Giovinezza: sarà lui a dare la voce a Freezer, e ne è stato entusiasta!

Spiega ai curiosi com'è nel dettaglio il tuo lavoro.
FM: Sulla mia scrivania arriva il copione in giapponese. Spesso capita che i testi degli anime siano già “adattati” in inglese, ma in questo caso io mi occupo in prima persona di tutto, con una fedele traduttrice che mi segue da anni. Così riesco a capire meglio come adattare certe battute. Il giapponese ha una costruzione della frase davvero difficile da rendere in italiano! Ti faccio un esempio pratico: dopo la traduzione, per rendermi conto di come sincronizzare il labiale per un film di durata media, ci vogliono circa 15 giorni.

Qual è la forza di Dragon Ball, che ha stregato milioni di fan?
FM: L’autore, Akira Toriyama, ha saputo creare un’opera che è prima di tutto una saga familiare, e tu stesso diventi un membro di quella famiglia. Il cast grande e vario, e poi cresce, cambia e passa attraverso esperienze di vita anche quotidiane, ha dei personaggi vivi e sfaccettati che non puoi non amare. E questo è il segreto della forza di Dragon Ball.

In questo film c’è il grande ritorno di Freezer, cattivo per eccellenza…
FM: Freezer è grandioso! Un cattivo davvero ben riuscito, non è un caso se lo hanno resuscitato un’altra volta (ride). Antipatico, snob, potentissimo, assetato di potere e ossessionato dai saiyan… quando hai tra le mani un potenziale del genere, e i fan che adorano odiare un personaggio del genere, non puoi non costruirci intorno un grande spettacolo!

Perché non bisogna farsi sfuggire La Resurrezione di F al cinema?
FM: Perché è un film di Dragon Ball all'ennesima potenza. I fan saranno esaltati. Tanti personaggi, combattimenti lunghissimi e ben realizzati, colpi di scena inaspettati e tanta adrenalina. Sopo il successo del primo, io questo film non me lo perderei davvero sul grande schermo! Ah, mi raccomando… scrivi che gli spettatori non devono andarsene prima della fine dei titoli di coda: in vero stile Marvel-movie, anche qui c’è una scena che farà felici quelli che rimangono fino in fondo. AW: Dragon Ball è una saga famosa e amata in tutto il mondo. Che emozione è farne parte? Una sensazione incredibile! Da quando ho doppiato per la prima volta Goku ad oggi, in Italia si è formato un seguito che definirei… strabiliante. Nel senso che sono quasi in soggezione pensando a quante persone amano questa opera e pretendono che sia trattata sempre nel migliore dei modi. Vedere agli eventi come Lucca Comics, Romics e gli altri le folle oceaniche che si radunano per Dragon Ball, in cosplay e non, sono cose che ti fanno riflettere e ti esaltano.

Come affronti le urla di battaglia di Goku?
AW: Eh eh (ride) qui entra in campo l’esperienza. Le voci e le urla di battaglia giapponesi sono molto “di testa”, caratteristiche di quella cultura. Per evitare di perdere la voce e dare enfasi alle grida, si ricorre ai trucchetti del mestiere per trasformare ogni vocale in un’arma. Per quanto mi riguarda, non ho problemi ad urlare e sono ben allenato, così come i miei colleghi che sono molto generosi e non si risparmiano affatto: vedrete, anzi… sentirete al cinema l’effetto del nostro lavoro!

Cosa ti piace di più di Goku?
AW: Goku è un personaggio incredibile. Un eroe vero, puro e buono come non se ne vedono più al giorno d’oggi. Credo che la gente lo ami proprio per questo. Non parla molto, e di solito quando non combatte si ritrova in mezzo a gag divertenti con altri personaggi. Ma al momento giusto sa cosa dire e cosa fare, anche quando sembra non esserci via di scampo. Un esempio per i bambini e i ragazzi.

Qual è il tuo rapporto con i fan di Dragon Ball?
AW: Adoro sentire l’affetto che esprimono i fan di tutte le età. Ormai da tempo utilizzo i social con entusiasmo e devo dire che gli appassionati di Dragon Ball sono speciali: mi contattano, fanno domande, chiedono informazioni sul doppiaggio e sulle voci, dimostrano di avere a cuore tantissimo la buona riuscita delle opere legate a questa saga. Da parte mia, è un grande stimolo a dare sempre il massimo: sono certo che il film sarà apprezzato, c’è stato un grande lavoro di squadra.

Hai un ricordo particolare di questa esperienza?
AW: Alla fine di questa avventura ho voluto scattare un bel selfie accanto al mio direttore del doppiaggio, il mitico Fabrizio Mazzotta, con il copione del film in bella vista. Adoro portare con me i ricordi delle esperienze lavorative più belle e ormai considero Dragon Ball una delle opere che fa parte della mia vita! Goku è un personaggio mitico.

Ce ne sono altri a cui vorresti dare la voce?
AW: Un personaggio dei fumetti che avrei sempre voluto interpretare è Batman, ma purtroppo non ci sono mai andato neppure vicino, uff! (ride). Per fortuna poi ho potuto doppiare il “nostro” mitico Rat-Man, di Leo Ortolani, e avere in curriculum un personaggio con maschera e mantello. Tra i cartoon, confesso che mi sarebbe sempre piaciuto dare la voce a Duffy Duck, perché è un personaggio divertentissimo.

Lancia una “onda energetica” che inviti i fan al cinema.
AW: (Con la voce di Goku a piena potenza) Ragazzi, tutti al cinema accanto a Goku e gli altri guerrieri Z per combattere contro Freezer. Avete tre giorni per vivere la spettacolare esperienza di questa imperdibile, nuova storia di Dragon Ball su grande schermo, non fatevela sfuggire!

Ringraziamo come fonte la pagina Facebook Dragon Ball News.

- Federico Vascotto

commenti

0 Risposte a "DRAGON BALL Z - LA RESURREZIONE DI F: SVELATI I DOPPIATORI E UNA BREVE INTERVISTA"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.