domenica 31 maggio 2015

0 AGENTS OF S.H.I.E.L.D.: RECENSIONE DEL FINALE E DELLA STAGIONE 2 [MARVEL TV REVIEW]

AGENTS OF S.H.I.E.L.D.: RECENSIONE DEL FINALE E DELLA STAGIONE 2 [MARVEL TV REVIEW]
ATTENZIONE! L'articolo contiene SPOILER sul finale della seconda stagione di Agents of S.H.I.E.L.D.

Non si può dire che Agents of S.H.I.E.L.D. non abbia imparato come salutare i propri spettatori col botto. Andato in onda negli Usa il 12 maggio con un doppio episodio intitolato "S.O.S.", lo stesso trasmesso il 29 maggio da Fox Italia, il finale di stagione testimonia gli sforzi compiuti dai Whedon e del team dietro il Marvel Television Universe per andare a braccetto con la controparte cinematografica.

Una stagione che, come la prima, tra alti e bassi, ha saputo creare una propria identità che per molti versi ha avuto uno slancio creativo davvero interessante proprio quando si fondeva o prendeva ispirazione dal Cinematic Universe della Casa delle Idee.

Come nel celebre episodio 17 della prima stagione, "Turn, Turn, Turn" parallelo a Captain America: Il soldato d'inverno, oppure negli episodi Yes Men (1.15) e Who You Really Are (2.12) intarsiati con la storia di Thor e della Lady Sif dei film, Jaimie Alexander. O ancora negli ultimi episodi di questa stagione, perfettamente incastonati nella storyline di Avengers: Age of Ultron: l'Hydra e Maria Hill (Cobie Smulders) parlano rispettivamente dei gemelli Maximoff e del piano per recuperare lo scettro di Loki, mentre Raina (Ruth Negga) ha una visione del disastro che potrebbe portare Ultron nel mondo, il tutto nell'episodio 19 "The Dirty Half Dozen".

La trama e il commento del finale di stagione dopo il "Continua a leggere..."

Nel successivo ci sono ancora riferimenti al film e si piantano le basi per il gran finale, con lo scontro fra lo S.H.I.E.L,D. - dove si sono unite le forze fra il gruppo scettico composto da Gonzalez (Edward James Olmos), Weaver (Christine Adams) Bobbi (Adrianne Palicki) e gli altri & Coulson (Clark Gregg) e la squadra che gli è rimasta fedele, nonostante le perplessità di Mack (Henry Simmons) e Melinda (Ming-Na Wen) - e gli Inumani - capitanati da Jiaying (Dichen Lachman), con l'aiuto di Daisy/Skye (Chloe Bennet), Lincoln (Luke Mitchell), Gordon (Jamie Harris) e Cal (Kyle MacLachlan).

La trama e gli sviluppi del finale di stagione di Agents of SHIELD


"S.O.S." riprende esattamente da dove ci aveva lasciati il finale dell'episodio precedente: Jiaying uccide Gonzalez e finge che le abbia sparato, generando una guerra fra le due fazioni. Ben presto però il piano della donna esce alla scoperto sia per Coulson che per Skye che, aiutata dalle visioni di Raina, sembra convincere Lincoln e Cal a fermare la minaccia in collaborazione coi primi, in una battaglia senza esclusione di colpi degna di un film Marvel.

E' proprio Cal a strangolare a mani nude l'ex moglie, dopo aver capito che in tutti questi anni lo aveva solo usato mentre lui sperava riuscisse che Jiaying a non covare tutto quel rancore nei confronti dello S.H.I.E.L.D. per quello che l'HYDRA, sotto mentite spoglie, le aveva fatto. Tramite il progetto T.A.H.I.T.I., di comune accordo con Cal, a quest'ultimo viene cancellata la memoria per fargli avere finalmente una vita tranquilla nella clinica veterinaria che aveva sempre voluto, con Daisy a fargli visita ogni tanto senza che lui sappia chi è. Anche Mack, che voleva lasciare lo S.H.I.E.L.D. perché non condivideva la leadership di Coulson, sembra ripensarci quando si ritrova ad aiutare i vecchi amici.

Nel frattempo Bobbi viene tenuta prigioniera con l'inganno da Ward (Brett Dalton) e da Kara/l'Agente 33 (Maya Stojan), che vuole vendicarsi perché la ritiene responsabile di ciò che le fece l'HYDRA facendole perdere l'identità: Hunter (Nick Blood) riesce a salvare l'ex moglie, mentre May fa in modo che sia proprio Ward ad uccidere l'amata Kara, credendola Melinda.

Se da un lato Hunter e Bobbi si riavvicinano come Melinda e l'ex marito Andrew (Blair Underwood), dall'altro Ward riesce a scappare e, soprattutto, eliminata ormai tutta la concorrenza, diventare il nuovo leader supremo dell'HYDRA, pronto a vendicarsi. Mentre Coulson decide di mettere a punto nuova squadra dello S.H.I.E.L.D. composta da superumani, nome in codice "Caterpillars" (presumibilmente i Secret Warriors) e capitanata da Skye, i Cristalli Kree finiti sul fondo dell'oceano vengono mangiati dai pesci, trovando quindi un modo per diffondersi tramite il cibo in scatola nel mondo, e scatenando potenzialmente un numero impressionante di Inumani.

Infine, nella consueta scena Marvel post-crediti, Fitz (Iain De Castecker) e Simmons (Elizabeth Henstridge) sembrano avere finalmente l'occasione di parlare dei reciproci sentimenti e di poter avere un appuntamento a cena, quando lui accidentalmente fa aprire la gabbia dove è rinchiuso il monolite Kree e, una volta uscito dalla stanza, lo stesso assorbe Gemma.


Il commento al finale e alla stagione in generale di Agents of SHIELD

Come si diceva, una stagione di alti e bassi, che però funziona soprattutto negli episodi pre midseason finale con la storia delle visioni di Coulson che acquistano un senso fin da quello che gli è accaduto nel ciclo inaugurale dopo la sua presunta morte in The Avengers, E funziona nuovamente negli episodi finali, nello splendido "Melinda" che ci racconta finalmente cos'è successo in Bahrein, e nel successivo "The Frenemy Of My Enemy" quando la vecchia squadra (compreso Ward) si ritrova a dover collaborare contro un nemico comune.

Menzione speciale per Kyle MacLachlan, che col passare delle puntate ha dato un'interpretazione straordinaria a Cal, un uomo instabile, irascibile, pericoloso e al tempo stesso con una voglia profonda di essere un genitore amorevole per la sua Daisy. Il finale poteva offrire forse qualche spunto in più, nonostante abbia tutte le caratteristiche che piacciono dei film Marvel, ma sicuramente vince nei risvolti finali, soprattutto quelli riguardanti Ward, oramai nemico giurato dello S.H.I.E.L.D. senza possibilità di ritorno; i Cristalli, che aprono praticamente infinite possibilità di sviluppo; Gemma, che nonostante in quest'annata sia stata un po' insopportabile, ci si chiede davvero che fine possa fare inghiottita dal materiale Kree.

Infine la nuova squadra dello S.H.I.E.L.D., che vuole catalogare e tenere segrete le identità dei suoi super membri, potrebbe trovare interessanti incastri con la trama di Captain America: Civil War, che si basa sul concetto contrario in pratica.

- Federico Vascotto

commenti

0 Risposte a "AGENTS OF S.H.I.E.L.D.: RECENSIONE DEL FINALE E DELLA STAGIONE 2 [MARVEL TV REVIEW]"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.