sabato 17 gennaio 2015

0 AGENT CARTER, LA RECENSIONE DELLA SERIE TV AMBIENTATA SUL FINIRE DEGLI ANNI '40 - [MOVIES & STRIPS]

AGENT CARTER, LA RECENSIONE DELLA SERIE TV AMBIENTATA NEGLI ANNI '50 - [MOVIES & STRIPS]
È impossibile non innamorarsi di Hayley Atwell che presta il volto e le generose forme all'Agente Carter, una spia dal caratterino ribelle e dal cuore innamorato.

Abbiamo già visto il personaggio di Peggy Carter al fianco dell'uomo bandiera in Captain America: Il primo Vendicatore durante la Seconda Guerra Mondiale, e poi morente in un letto di ospedale nel sequel; le mancava soltanto un ruolo da protagonista, che arriva in questo spinoff di Agents of S.H.I.E.L.D. dopo il corto Marvel Oneshot: Agent Carter.

Infatti, nella premiere della seconda stagione, Peggy ha avuto un cameo in un flashback insieme a Dum Dum Dugan e gli altri Howling Commandos, prima di ricomparire più avanti, perché collegata direttamente alla storyline principale in quanto fondatrice dello S.H.I.E.L.D..

La recensione prosegue dopo il "Continua a leggere,,,"


Ma la nuova serie tv prodotta sempre da ABC, mostra da subito l'intenzione di affrancarsi dalla sorella maggiore, evitando ripetizioni e stabilendo altre connessioni dirette con l'Universo Marvel Cinematografico. Infatti, nel pilot oltre a Howard Stark compare pure Anton Vanko (il padre di Ivan), che lo aiuterà in futuro a progettare il reattore Arc come raccontato in Iron Man 2.

In modo simile a Agents of S.H.I.E.L.D., la spy story viene contaminata dalla fantascienza, ma l'ambientazione retrò esalta maggiormente il primo genere rispetto al secondo. Infatti, la povera tecnologia dell'America di fine anni quaranta mette in luce le doti – di trasformismo e d'improvvisazione – di Peggy durante le sue missioni sotto copertura, prima che queste si concludano nell'azione più adrenalinica.

Tra l'altro, la giovane agente deve anticipare le mosse dei suoi colleghi del S.S.R. per provare l'innocenza del suo amico Stark, accusato di aver venduto armi al mercato nero, mentre una nuova minaccia chiamata Leviatano si profila all'orizzonte.

Perciò la trama di Agent Carter non si svilupperà presumibilmente in modo lineare episodio dopo episodio, ma sommando continue rivelazioni a colpi di scena e a doppi giochi. Allo stesso modo la nostra eroina rientra nella media della sua categoria per l'uso di maniere forti e il calamitare tragedie, mentre sottotraccia afferma una rivoluzione culturale nella società maschilista statunitense di quegli anni.

Ne esce una serie tv dal grande potenziale, perché mette in risalto un personaggio femminile che – a memoria – nei fumetti ha avuto una certa rilevanza solo nei cicli di Mark E. Gruenwald e di Ed Brubaker su Captain America. Evviva il Girl Power!

- Gianluca Lamendola

commenti

0 Risposte a "AGENT CARTER, LA RECENSIONE DELLA SERIE TV AMBIENTATA SUL FINIRE DEGLI ANNI '40 - [MOVIES & STRIPS]"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.