lunedì 19 maggio 2014

0 WA! JAPAN FILM FESTIVAL 2014, REPORTAGE DELLA RASSEGNA DEDICATA AL CINEMA GIAPPONESE

WA! JAPAN FILM FESTIVAL 2014, REPORTAGE DELLA RASSEGNA DEDICATA AL CINEMA GIAPPONESE 1
Oltre a Tokyo e a Nagoya esistono cittadine come Takaoka e Kagoshima di cui la rassegna fiorentina di film giapponesi (poi a Milano dal 13 al 15 maggio) ha voluto valorizzare l'artigianato e i prodotti gastronomici.

Una coesistenza questa delle metropoli con altre realtà più tipiche che può riassumere lo spirito del WA! Japan Film Festival (dove “Wa” esprime la “passione”), in cui forte è stata la dicotomia tra tradizione e modernità.

Vediamo i film proposti dopo il "Continua a leggere"

Rokugatsudou No Sanshimai al WAJFF 2014


Il film di apertura Rokugatsudou No Sanshimai è stato espressione di questo, ambientando la storia in una pasticceria a conduzione famigliare (e ispirata a una reale), che deve resistere all'assalto di un centro commerciale e al mutare del quartiere.
WA! JAPAN FILM FESTIVAL 2014, REPORTAGE DELLA RASSEGNA DEDICATA AL CINEMA GIAPPONESE 2
Un fascino che ha portato i film alla ribalta tanto del pubblico quanto dei festival internazionali: The Little House ha vinto il premio per la migliore attrice alla Berlinale 2014 e The Great Passage ha concorso per entrare nella cinquina del Miglior Film Straniero agli scorsi Oscar; prima di essere entrambi proiettati in anteprima italiana nella suggestiva cornice del cinema Odeon di Firenze.

Interessante vedere come ogni regista della rassegna, pur restando fedele alla propria poetica, ha saputo evidenziare il cambiamento delle relazioni interpersonali (divorzi, amore e solitudine) anche alla luce del film d'autore, della pop culture e dei manga, senza fossilizzarsi su sovrastrutture cinematografiche o categorie formali.

I cortometraggi della sezione Sapporo Short Fest sono solo una piccola estensione del nostro discorso che non si focalizza esclusivamente sull'impianto grafico per fare da contrappunto alle emozioni dei personaggi.

Soul Flower Train al WAJFF 2014


Tuttavia, sono ancora i colori accoglienti di Osaka e le musiche in Soul Flower Train (tratto dal manga Robin Nishi) a accompagnare le vicende di un pensionato alla ricerca della figlia che non vede da tre anni.

All'anteprima è seguito il doppio applauso del pubblico in sala, perché il regista Nishio Hiroshi ha saputo comunicare i risvolti universali del dialogo generazionale con situazioni comuni alle grandi città e prive di retorica.

D'altronde, Amamoto viene dalla campagna, mentre sia la figlia Sayoko sia la complicata Akane sono a loro agio con i divertimenti e il vivere di Osaka.

Suggestiva la visuale dall'alto della torre, che allontana momentaneamente i problemi dai personaggi e li avvicina in un ipotetico slancio verso il futuro. Tuttavia, nel rincorrere la serenità famigliare non manca la fatica di un padre che non riesce a comprendere le scelte fatte dalla figlia.

Ma, la riflessione sulla contemporaneità può prescindere dal “conflitto” tra l'adulto e il giovane per opporre al mondo interiore di ognuno di loro una realtà spesso imprevista, ma altrettanto gratificante quando riscoprono i legami e i sentimenti.
WA! JAPAN FILM FESTIVAL 2014, REPORTAGE DELLA RASSEGNA DEDICATA AL CINEMA GIAPPONESE 3

Nell'adattamento del manga Musashino-sen No Shimai siamo catapultati in un maid café, dove due sorelle cominciano a cercare il loro posto nella società passando prima dalla scoperta di se stesse. La maggiore Ran è un irascibile e pigro genio della finanza, mentre Pandora non è mai stata indipendente e non ha mai lavorato perché si è sempre occupata della sorella. Il film con i suoi toni cartooneschi metaforizza le spinte di due macrosistemi giovanili, quello Lolita e quello Otaku, che sono destinati a toccarsi continuamente senza mai incidere per questo l'uno sull'altro.

Gothic Lolita Battle Bear al WAJFF 2014


Laddove, nel corridoio del café alcuni sperduti Otaku ricordano nelle movenze una mandria di Zombi dopo che il loro ritrovi sono stati chiusi dal cattivo del film; sono proprio questi mostri a fare vittime e a diffondere il contagio in Gothic Lolita Battle Bear. Qui lo splatter si mescola a scene surreali con zombi ballerini, con orsacchiotti di pezza dalla dentatura prominente e con una supereroina rosa e peluchosa.
WA! JAPAN FILM FESTIVAL 2014, REPORTAGE DELLA RASSEGNA DEDICATA AL CINEMA GIAPPONESE 4

Lupin III VS Detective Conan: The Movie al WAJFF 2014


In margine, va ricordato Lupin III VS. Detective Conan: The Movie che fa da seguito ideale allo speciale televisivo Lupin III VS Detective Conan e ripropone i personaggi creati da Monkey Punch e Gosho Aoyama. Peccato, per Goemon che rimane troppo in disparte nella storia, ma sappiamo che fare tutti i fan contenti non è possibile quando ci sono questi crossover. Allora, ciò che allieta dopo la visione sono la nostra partecipazione e le nostri opinioni. E su questo il WA! Japan Film Festival ne è stato nuovamente un esempio.

- Gianluca Lamendola

commenti

0 Risposte a "WA! JAPAN FILM FESTIVAL 2014, REPORTAGE DELLA RASSEGNA DEDICATA AL CINEMA GIAPPONESE"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.