venerdì 4 aprile 2014

0 [MOVIES & STRIPS] THE WALKING DEAD: CONSIDERAZIONI SUL FINALE DELLA QUARTA STAGIONE


Dopo il mezzo fallimento del finale della terza stagione che ha portato al cambio dello showrunner Glen Mazzara con Scott Scott Gimple; lo show The Walking Dead ha chiuso la quarta stagione senza alcun mordente... E dire, che di Zombi ce ne sono stati davvero tanti.

Il resto dell'articolo dopo il continua a leggere!

Quanti hanno sperato in un cliffhanger dopo i titoli di coda, che potesse giustificare la nostra spasmodica attesa per la première del prossimo anno? Invece, il gruppo di Rick insieme alle new entry Abraham, Rosita e Eugene vengono chiusi in un container subito dopo il loro arrivo al rifugio di Terminus. Un posto di cui non sapevamo nulla se non il nome per dei cartelli visti lungo la strada e dove nessuno dei personaggi ha mai voluto andarci nelle stagioni successive... Nemmeno un passante incontrato per sbaglio. Tanto a soffocare non sono i protagonisti in quella scatola metallica, bensì noi spettatori per la noia.
Eppure, la seconda parte di stagione non faceva pensare a scenari così disastrosi. Anzi, era riuscita a creare uno spunto di riflessione quando Carl incolpava ingiustamente il padre per quanto accaduto alla prigione e per lo scioglimento del gruppo. Un disagio emerso nel momento in cui Rick era distrutto nel fisico e nello spirito per l'assalto del Governatore (vedi qui) e la decapitazione di Hershel. Così, il grande Carl ha dovuto pensare alla sopravvivenza di entrambi per una quarantina di minuti, fino all'arrivo fortuito della loro fedelissima Michonne. E nel farlo si è subito spaventato, dimostrando di essere un bambino cresciuto troppo in fretta ma pur sempre bisognoso di una guida.


Proprio come la bambola di Mika simboleggia l'innocenza che vuole perseverare nella violenza che l'attanaglia, facendole preferire le pesche alla carne di cervo. Su questo la vicenda della bambina e della sua sorella psicopatica conclusa nell'episodio The Grove ferisce più del battere di piedi di Carl.  E il ragazzetto continua a infastidire anche senza una scarpa lasciata come caparra nelle grinfie di uno zombi, quasi fosse la promessa di una morte imminente. Così, la scritta lasciata da Carl sulla porta dove lo ha intrappolato finisce per assumere il valore di un post-it piuttosto che di una dichiarazione di vittoria.
In questi ultimi episodi, Gimple riadatta alcuni momenti del fumetto, ma finisce per rendere le vicende dei personaggi pressoché interscambiabili: l'importante è far giungere tutti al rifugio, poi se mostra prima Rick in fuga da una casa, oppure alcuni momenti della ricerca reciproca di Glenn e Maggie poco importa.


Nulla di male, se non fosse che l'attesa per questa meta svanisce in una bolla di sapone quando ci arriviamo. Non basta a destarci dal sonno il volto di Rick sporco di sangue in apertura della season finale e qualche bastonata ad animare la visione e il quieto boschetto notturno dove vengono raggiunti da un gruppo di squilibrati.
Del pastiché sono soddisfatti soltanto i detrattori del telefilm, perché il gioco di squadra di inizio stagione è stato interrotto con una serie di assoli o duetti soltanto per rafforzare il concetto che l'unione fa la forza. Ma, arrivati alla quarta stagione la lezione è stata ben imparata così tanto che i ripetenti hanno finito per diventare i secchioni.
Allora quando toccherà alle new entry diventare i protagonisti?
Sconsola vedere come dopo l'immobilismo imposto dalla location della prigione, la serie tv non sia più riuscita a costruire un'azione che vada oltre il nostro sentimentalismo e la nostra epidermide.
La pelle d'oca è solo un ricordo.

Gianluca Lamendola

Leggi anche: 

commenti

0 Risposte a "[MOVIES & STRIPS] THE WALKING DEAD: CONSIDERAZIONI SUL FINALE DELLA QUARTA STAGIONE"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.