lunedì 3 marzo 2014

0 [RECENSIONE] IL NAO DI BROWN DELLA BAO PUBLISHING


Il Nao di Brown di Glyn Dillon, pubblicato in Italia da Bao Publishing, è un libro molto particolare, fin dal disegno in copertina che presenta il corpo di una ragazza con una gran lavatrice al posto della testa, possibile metafora dello sconvolgimento presente tra i suoi pensieri. Nao - la protagonista, di padre giapponese e madre inglese - soffre, infatti, di un disturbo ossessivo compulsivo, che si esprime in pensieri martellanti di violenza e morte, resi nelle pagine anche attraverso un’accesa tinta rossa. 

Il resto della recensione dopo il continua a leggere



Con una difficile gestione della propria psiche e un senso di colpa costante che la porta a sentirsi cattiva, Nao ha una visione del mondo fortemente dicotomica e cerca di placare la negatività con frasi ripetute come mantra e con disegni della tradizione zen che appende nella sua stanza. Sarà la mutazione di questo cerchio nero nel suo nome, siglato dal simbolo di una piccola lavatrice, a indicarci una forte presa di coscienza della protagonista, che, solo a fine libro, dimostrerà di accettare ciò che è, con le sue opposizioni e le sue forti emozioni. Sarà questo il momento in cui il corso della vita la porterà ad avere una sua famiglia, con l’uomo che l’ha sempre apprezzata e accettata per ciò che era. E possiamo forse parlare di guarigione in senso orientale, con un bilanciarsi dell’organismo in cui corpo e mente tornano ad essere equilibrati.
Nonostante il tema forte della malattia mentale, che potrebbe rischiare di accentrare su di sé tutta la storia, la vicenda si tinge di mille tinte differenti e presenta uno spaccato di vita della protagonista, in cui giocano ruoli diversi le persone della sua quotidianità. Nao è alla ricerca di stabilità e autocontrollo, che coltiva con la pratica buddista della meditazione, ma è capace anche di vivere con istinto le sfide della vita, come quando, affascinata dalla fisicità di Gregory, crea la situazione per corteggiarlo. Sarà proprio lui, durante la loro conoscenza e nel periodo in cui vivono una relazione, a mettere in discussione la visione dicotomica e granitica con cui Nao vive le sue giornate e la sua interiorità.
La doppia origine di Nao anima l’intero fumetto con forti riferimenti alla cultura nipponica e a quella europea. Nao trova lavoro in un negozio londinese di art toys, è appassionata di un manga/ anime giapponese – Ichi -la cui storia viene raccontata con un artificio narrativo all’interno del libro, ricordando a tratti la mano di Moebius e di Miyazaki. (Una curiosità: Dillon ha voluto ancorare l’esistenza di Nao alla realtà, creando un sito sul manga da lei seguito, nel quale si può sentire anche la musica del gruppo di cui faceva parte la ragazza e vedere un trailer animato del fumetto.). Ma sono soprattutto alcune canzoni “occidentali” a far da cornice sonora alla vita di Nao, quelle contenute nel “The ‘O’ Tape” – dolce regalo ricevuto da Steve.
L’autore stesso ammette in diverse interviste di aver attinto al proprio vissuto personale per caratterizzare i personaggi e le vicende contenuti nel libro. Ad esempio, pur non essendo buddista, ha frequentato un centro per imparare la meditazione e la moglie ha sofferto di disturbo ossessivo compulsivo da giovane.
Una storia che scorre con naturalezza, affrontando in modo delicato temi importanti e profondi. Il libro, apprezzato su larga scala, è stato premiato al festival di Angoulême. Proposto in Italia dalla Bao, che come sempre ha dimostrato una cura particolare dell’edizione cartonata, diventa un oggetto visivamente piacevole ancor prima di iniziare a sfogliare gli splendidi acquerelli di Dillon.

Il Nao di Brown
Glyn Dillon
Bao Publishing, 2013
Cartonato, 208pp. col., 23 Euro.

- Michela Coletto

commenti

0 Risposte a "[RECENSIONE] IL NAO DI BROWN DELLA BAO PUBLISHING"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.