mercoledì 12 marzo 2014

0 INTERVISTA A LUCA MARESCA, DISEGNATORE DI ORFANI 5 - PARTE TERZA

intervista luca maresca disegnatore orfani scritto da roberto recchioni.jpg
Si conclude oggi l'intervista a Luca Maresca, disegnatore del numero 5 di Orfani, il fumetto di fantascienza scritto da Roberto Recchioni e pubblicato da Sergio Bonelli Editore. Ci sono ancora altre curiosità sulla serie e sveliamo un po' del privato del giovane artista. Se volete andare all'inizio seguite questo link.

Orfani è strutturato come le stagioni televisive dei serial, entrambe le due serie annunciate sono di 12 albi. Quando ti è stata spiegata la serie ti è stato raccontato tutto della storia? Sai come finisce la prima stagione?

Allora, quando è arrivata la mia sceneggiatura, a dir la verità, non era neanche completa, quindi non sapevo nemmeno come finiva il mio numero. Quando mi hanno proposto Orfani non sapevo il filo logico dall'inizio alla fine, sapevo solo che era fantascienza bellica. C'era tutto quello che odiavo disegnare: i bambini, le astronavi, le armi, i mezzi. I bambini in particolare sono in quella età che non sono né piccoli né grandi, ovvero 10-15 anni. Senza tenere conto di Sam, la più piccola, che ha ancora meno anni, però non la potevamo disegnare piccolissima perché nel fumetto bacia dei ragazzi e allora per evitare problemi... 

Sapevo solo che c'erano gli alieni che distruggevano tutto e che i bambini sarebbero stati allevati come soldati per poi andare a vendicare la Terra.

Dopo il "Continua a leggere..." il resto dell'intervista

Stai già lavorando a qualche altro numero di Orfani?
Sì, sto lavorando al secondo numero della seconda miniserie. Tenendo presente che uscirà a fine anno (facendo due conti novembre 2014 NdR) siamo molto in ritardo con la lavorazione però ce la dobbiamo fare. Comunque la seconda miniserie non è più ambientata sul pianeta alieno ma sulla Terra.

Nella creazione di Raul, ovviamente ti hanno dato indicazioni, hai fatto diverse prove o ti è stato accettato da subito?
Raul disegnato da Luca Maresca - Orfani 5In realtà io non ho creato quasi nulla, li ho solo personalizzati, perché nella bibbia che dicevo ci sono gli studi di tutti i personaggi, c'è addirittura il corrispettivo fotografico. Ci sono i bambini, ci sono gli adulti e ci sono le foto di attori bambini e le foto di attori adulti dalle quali abbiamo preso spunto.

Certo, poi sono andati man mano modificandosi perché ogni disegnatore c'ha messo del suo, per cui si sono distaccati dagli attori originali e sono diventati loro. Un po' come Dylan Dog che non è più Rupert Everett. Oltre alle foto avevamo anche un bel po' di film da guardarci, per capire le espressioni facciali ed uniformare il tratto trai vari disegnatori.

In Orfani è molto bella la caratterizzazione dei personaggi perché sono tutti diversi tra di loro: c'è la bionda, c'è la mora, c'è il barbuto, c'è il biondo con il capello liscio e il biondo senza capelli. Non mi ricordo il nome degli attori, però la Mocciosa è Christina Ricci, Raul inizialmente doveva essere ispirato a Benicio Del Toro e poi hanno preso le loro strade. Emiliano Mammucari è partito da alcuni elementi di Benicio Del Toro e poi l'ha modificato. Ovviamente noi altri disegnatori ci siamo dovuti rifare ai concept di Emiliano.

E' vero che sei insegnante alla Scuola del fumetto di Salerno? Che insegni?
Disegno: noi partiamo dall'anatomia, dalla prospettiva. Mi fa sorridere quando alla scuola vengono quelli che dicono ”non leggo fumetti” o quelli che vogliono disegnare i manga, come se ci fosse un modo differente di disegnarli. Invece le basi sono identiche in qualsiasi stile. L'anatomia è quella, un muscolo di un giapponese, di un africano, di un occidentale è sempre lo stesso. Mi diverto quando c'è una bella risposta da parte dei ragazzi, mi diverte anche perché io per primo ho fatto da allievo una scuola del fumetto, so come funziona e spero di riuscire a far capire qualcosa ai ragazzi (Se v'interessa http://goo.gl/iqp6fK. Dopo passiamo a battere cassa NdR).

E invece con il disegno digitale come te la cavi?
Luca Maresca Cosplay ThorOrfani 5 l'ho fatto quasi tutto in digitale, però la lavorazione non cambia di una virgola. La differenza è che non c'è la carta. Al posto di lasciare un segno su carta lasci un segnale per il computer che lo elabora. Fermo restando che le matite, cioè i disegni preparatori, li faccio sempre a mano, ovvero sul foglio, poi faccio la scansione e poi ripasso in digitale, facendo la china. 

Lavorare in digitale ti permette di poter sperimentare dei tratti, delle inchiostrazioni, eccetera. Anche di correggere quando fai degli errori evidenti, quando ti accorgi che qualcosa non va. Se volessi sperimentare tutto su carta dovrei prendermi un anno sabbatico, invece col digitale hai già tutti gli strumenti a disposizione e se sbagli fai un click e torni indietro, cosa che non si può fare sulla tavola cartacea. Comunque so che ci sono anche disegnatori che fanno le matite in digitale.

Parlando di digitale, il tuo approccio con il web?
Internet è strano, mi fa perdere molto tempo. Lo uso per restare in contatto con le persone, per la documentazione, ma nel momento in cui inizia una discussione anche piccolissima, però, per me è la fine , perché inizio a perdermi nel dibattito e lì passa poi tutta la giornata. Deve essere preso con le pinze, di sicuro Facebook ha portato alla luce un'ignoranza vergognosa della popolazione italiana.

Quali sono i tuoi disegnatori preferiti?
Batman disegnato da Luca MArescaDa bambino ho avuto la folgorazione con Batman ma, quando ho iniziato veramente ad appassionarmi a un tratto di un disegnatore, il primo che m'è piaciuto tantissimo è stato Bruno Brindisi, tra l'altro non sapevo neanche fosse salernitano.

Ho iniziato ad apprezzare il suo stile perché era leggibile, chiaro e quindi quando ho iniziato a disegnare da autodidatta, ho iniziato copiando le sue tavole, cercando di capire come posizionava i neri. E' stato lui il mio primo maestro indiretto. Mi piace tuttora. Molti dicono che lo ricordo. E' un azzardo ma sono contento. Anche se tento sempre di fare qualcosa molto più riconoscibile a livello di stile. Sono tanti i disegnatori che mi piacciono. Alla fine un disegnatore, inconsciamente penso, prenda il meglio di tutti quelli che ammira. 

Stai trovando il tempo di leggere fumetti?
Sì, per quelli che mi piacciono particolarmente lo trovo. Ad esempio sto leggendo Blacksad. Anche Orfani, eh. Pensa che nonostante conoscessi il mio numero sono andato a comprarlo, sono andato a casa e l'ho letto. E' un rito che non bisogna perdere. Un altro bel fumetto che sto leggendo è Le aquile di Roma. Ovviamente leggo Rat-Man. Sono, poi, molto incuriosito da Lukas, la nuova serie Bonelli. Comunque leggo fumetti perché mi piacciono, li faccio dopotutto. Non concepisco quelli che dicono "voglio fare il chirurgo ma non mi piace sporcarmi di sangue".

Progetti futuri?
Orfani 14 esce a novembre 2014 ed è quello su cui sto lavorando ora, ma non posso dirvi il titolo perché è uno spoiler. Forse, poi, farò un altro numero di Orfani, perché essendo ora impegnato nel 2 sarò libero per il 10 (faccio un esempio, eh). Dopo Orfani, poi, vorrei provare a fare una storia di Dylan Dog. Nonostante mi sia arrivata qualche proposta dalla Francia preferisco continuare a lavorare per Bonelli, però. 

Pizza preferita?
Margherita.

Si conclude così questa lunga intervista (circa un'ora di sbobinato NdR). Ringraziamo Luca Maresca per la sua disponibilità, la fumetteria Kaboom di Salerno che ha organizzato l'evento, i ragazzi presenti che hanno fatto alcune delle domande e voi che avete avuto la pazienza di arrivare fino alla fine.

Se non ci picchiano proseguiremo presto. Alla prossima. 

commenti

0 Risposte a "INTERVISTA A LUCA MARESCA, DISEGNATORE DI ORFANI 5 - PARTE TERZA"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.