giovedì 6 marzo 2014

0 INTERVISTA A LUCA MARESCA, DISEGNATORE DI ORFANI 5 - PARTE PRIMA

luca maresca disegnatore orfani intervista
In occasione dell'uscita del numero 5 di Orfani, la fumetteria Kaboom di Salerno ha realizzato un incontro con il disegnatore dell'albo, Luca Maresca. Noi di Comic-Soon abbiamo moderato l'incontro e approfittato per realizzare questa intervista che propone anche alcune domande del pubblico presente. 

Come sei approdato a Orfani?
Farei prima un passo indietro. Sono entrato nel mondo del professionismo intestardendomi a voler disegnare John Doe, perché mi piaceva, e puntualmente ogni mese, ad ogni fiera, c'era qualcosa che ancora non andava nel mio modo di disegnare. Apro una parentesi: bisogna anche sapersi muovere in questo ambito. Da un lato devi rompere le scatole a chi sta più in alto di te, altrimenti non ti prenderanno mai in considerazione, però bisogna trovare anche il giusto equilibrio, perché se ti classificano come rompiscatole hai chiuso. Io, al posto di mandare e-mail a raffica, andavo alle fiere dove sapevo che c'era qualcuno utile per me. E' meglio parlar loro dal vivo, perché con una mail ti possono liquidare con un “no, non vanno bene”, dal vivo invece ti devono per forza fare una critica alle tavole (se sono educati ndR). Chiusa parentesi. 

Dopo diversi tentativi, nel frattempo avevo fatto anche altri fumetti, quindi i miglioramenti piano piano si vedevano e sono stato preso su John Doe. Ho fatto John Doe, ho fatto Dibbuk, poi ho rifatto altri due numeri di John Doe e, mentre finivo il secondo di questi, Roberto Recchioni mi dice “Sto facendo questa nuova serie, ti voglio in squadra”. Però ho dovuto fare delle prove anche per Orfani. Il fatto che abbia già lavorato con lo scrittore non implica che possa lavorare di nuovo con lui in un'altra casa editrice anche più importante come la Bonelli, ad esempio. Vale per me, come qualsiasi altro disegnatore.

Ho dovuto quindi fare le prove per entrare nella serie e anche lì la prima prova me l'hanno bocciata. L'importante è non arrendersi anche se c'è sempre qualcuno più bravo di te. Nel mondo del fumetto le raccomandazioni non esistono o, se esistono, sono minime: se sei bravo sei bravo, se non sei bravo non lo sei.

Dopo il "Continua a leggere..." il resto dell'intervista



Hai detto in una precedente intervista che Raul ti diverte, quindi non è lavoro disegnarlo?
No, il lavoro c'è ed è anche faticoso. Però dopo un po' il disegnatore trova sempre il modo di divertirsi, qui andiamo anche ad analizzare il suo lato “nerdissimo”, perché magari piazza un suo amico in una vignetta. Io mi sono divertito a mettere (non in Orfani ma Dibbuk ne è pieno) tantissimi riferimenti a qualsiasi cosa avessi sotto mano in quel momento, proprio perché era un fumetto che, sì, mi divertiva ma volevo rendere ancora più divertente il lavoro. 

Ci sono omaggi a Ritorno al Futuro, Batman, c'è il batterista dei Blink 182, ci sono tipi con le magliette di Capitan America, del Punitore, ci sono io, c'è Dylan Dog, c'è Scooby Doo. In Orfani ho potuto fare poco, anche se ho messo un omaggio enorme a Star Wars del quale nessuno se n'è accorto, nemmeno Roberto Recchioni. (Luca ci ha rilevato che il binocolo è lo stesso di Luke Skywalker all'inizio dell'episodio IV NdR). La cosa bella è che non sono neanche un grande fan di Star Wars! In realtà c'è anche un piccolo riferimento a Ritorno al futuro che però è troppo mascherato e nessuno lo può scovare. Sono queste le cose che rendono il lavoro più leggero.

Tornando a Raul sono stato il primo a sviluppare bene questo personaggio, dato che nel numero 5 si conosce la sua storia e tutto il resto. M'è dispiaciuto non poter disegnare un personaggio "fighissimo" come Ringo e quindi "come ripiego" ho deciso di fare Raul figo e sta andando bene, vedo che molte ragazze sono contente.

Dato che non era mai stato nominato prima, ti hanno lasciato la libertà di scegliere il nome?
luca maresca disegnatore orfani 5 intervistaNon era mai stato nominato, ma con consapevolezza, cioè con l'idea di farlo apparire all'improvviso (in ogni episodio si svelava un nuovo Orfano NdR). Raul appare perché muore un Orfano e il gioco è appunto quello di far nascere la domanda “Ma allora l'Eremita chi è?”. Nel secondo numero Felix spara a un coniglio da una certa distanza e quindi tutti pensavano che fosse lui e invece...

C'è un bell'aneddoto sul nome di Raul, dato che nell'arco dei due anni della lavorazione è cambiato circa 6 volte. In prima stesura doveva addirittura avere un nome italianissimo che sinceramente non ricordo. Tant'è vero che quando ci consultavamo io e la colorista, Alessia Pastorello, non sapevamo più in che modo chiamarlo dato che c'eravamo abituati ai nomi precedenti, per cui alla fine lo chiamavamo Coso come omaggio al telefilm Lost.

In conclusione sì, mi son divertito a disegnare Raul perché non potevo disegnare Ringo. Sicuramente avrei preferito quest'ultimo,  ma è stato talmente caratterizzato bene da Gigi Cavenago che Raul è stato un ottimo compromesso. Cavenago è un disegnatore bravissimo!

Un personaggio che hai odiato disegnare e uno che t'è piaciuto di Orfani.
Ho odiato particolarmente la Mocciosa sia da bimba che da adulta perché non mi piace l'attrice a cui si sono ispirati, Cristina Ricci, che, appunto, non mi piace sia da bambina che da adulta. Poi, vabbè, la caratterizzazione grafica s'è staccata dall'attrice ed è diventata Sam, ma, ripeto, di base a me non piaceva l'attrice per quanto possa essere bella a detta di molti. M'avessero messo Scarlett Johansson il discorso sarebbe cambiato.

Il problema maggiore è che non piacendomi la Ricci non riuscivo a prendere la somiglianza e quindi la mia difficoltà è stata quella di renderla simile a quanto disegnato dagli altri disegnatori. Invece m'ha divertito di più Raul perché è l'unico che ho fatto recitare di più senza armatura. Tutti hanno quasi sempre il casco, mentre lui ha la sequenza più lunga senza (nella parte adulta). Nella parte dei piccolini m'è piaciuto disegnare Ringo, anche se compare poco. 

Com'è andata la collaborazione con Alessia Pastorello, la colorista?

Beh, grazie a internet eravamo sempre in contatto, quindi era come se lavorassimo affianco e difatti così è stato in tavole particolarmente complicate.

Questo, però, forse ha rallentato il tutto perché quando un disegnatore vuole delle cose colorate in un certo modo in generale è un danno, dato che l'ultima parola l'hanno sempre i creatori, ovvero Roberto e Emiliano.

Se a loro non va bene, tutto quello che ho detto io va a farsi benedire e la colorista deve ricominciare da capo. Quindi quando Alessia mi chiedeva qualcosa, dicevo “io farei così, però chiedi prima a loro”.

In questa serie i colori rendono bene perché non è un fumetto colorato, ma un fumetto a colori. Recchioni ci tiene a ribadirlo sempre, perché l'idea del colore deve essere alla base della concezione delle tavole e un disegnatore tende, quindi, ad essere molto pulito per dare la possibilità di lavorare alla colorista.

In molte scene, dunque, dove avrei potuto mettere dei neri pesanti mi sono astenuto perché sapevo che quella tavola avrebbe funzionato meglio con il colore. Se vedete gli originali noterete che possono quasi sembrare delle tavole di linea chiara francese.

Continua in questa pagina.

commenti

0 Risposte a "INTERVISTA A LUCA MARESCA, DISEGNATORE DI ORFANI 5 - PARTE PRIMA"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.