venerdì 14 febbraio 2014

0 [MOVIES & STRIPS] JONAH HEX - RITENTA SARAI PIÙ FORTUNATO


Dal vedere i primi scatti della bellissima Megan Fox nei panni di April O'Neil sul set di Teenage Mutant Ninja Turtles (diretto da Michael Bay) al ricordo di quando interpretava Lilah in Jonah Hex, il passo per noi maschietti è sempre molto breve. Il merito è del corsetto che strizzava le forme generose di questa prostituta dal grilletto facile e dallo spirito ribelle, troppo all'avanguardia pure per il vecchio western.

Leggi l'articolo dopo il continua a leggere



Detto questo, alle lunghe distese degli Stati Uniti inframmezzate soltanto qua e là da telegrafi e ferrovie, il regista Jimmy Hayward preferisce accelerare la corsa verso il futuro (cupo) della sua nazione, mostrando gli effetti della primitiva arma di distruzione di massa usata dal comandante Turnbull (John Malkovich). Mentre, altre dal concept sempre moderno sono date in dotazione al suo protagonista per fronteggiarlo. Due mitragliatrici poggiate ai fianchi di un cavallo sono  soltanto alcune idee nate dal brillante armaiolo di colore Smith (Lance Reddick, il direttore Broyles in Fringe), che sogna di andare a Washington il 4 luglio per ascoltare il presidente da uomo libero al fianco di un bianco qualsiasi. Ma, ogni livello lettura – più o meno accennato – e ogni ammiccamento ai tempi moderni rimangono sospesi, in un film che nel 2010 aspirava al rilancio di un genere cinematografico a lungo dimenticato (tornato alla ribalta solo di recente con Django Unchained di Quentin Tarantino) e a incassare con l'ennesimo Cinecomic. 
Infatti, Jonah Hex è un cacciatore di taglie della DC Comics nato dalle menti di John Albano e Tony DeZuniga nel 1972 che ha affrontato in solitaria e senza alcun potere la sua lunga vita editoriale a partire dall'antologico All Star Western n°10.

Così, gli sceneggiatori Mark Neveldine e Brian Taylor pensano di cambiare le carte in tavola e di addolcire il suo volto mostruosamente sfigurato per renderlo più popolare. Sebbene, in questa reinvenzione delle sue origini, costringano il povero Hex (Josh Brolin) a guardare la sua famiglia bruciare in un rogo come prezzo da pagare per aver tradito il suo reggimento. Ma, come poteva questo soldato rimanere impassibile mentre il suo superiore dava l'ordine di bruciare un ospedale durante la Guerra Civile che stavano combattendo con onore? Eppure, Turnbull lo lascia moribondo e gli marchia il viso con un ferro rovente per vendicarsi dell'uccisione di suo figlio e della sua insubordinazione.

A salvarlo sono dei misteriosi sciamani indiani che forse nutrivano del rancore verso il comandante, oppure lo aiutano per una qualche tipo di scommessa fatta tra loro per divertirsi... Davvero, non si capisce affatto il perché della loro presenza in quella zona e a cosa sia dovuto il loro interesse per il protagonista.

E dire che nel fumetto gli Apache lo accolgono tra loro quando da ragazzo viene abbandonato dal padre alcolista, prima di scacciarlo nella vergogna per un inganno orchestrato da uno di loro. Ma, la cosa peggiora, visto il ruolo ancor più decisivo che questi hanno nel film quando fanno risorgere Hex dalla morte.


Infatti, da questa sua breve permanenza nell'oltretomba, Hex acquista la capacità di parlare con i defunti, che viene sfruttata sempre visivamente male e poco. Un aspetto, che relega questi cadaveri alla stregua di un telegrafo soprannaturale, che gli permette di sapere cosa stanno facendo i vivi e dove questi si trovino.

Nel quadro generale non mancano i tipici duelli da spaghetti western basati sull'uno contro molti, ma c'è anche spazio per la finestra del saloon che viene rotta durante un alterco tra cowboy. Eppure, questi elementi si perdono in un racconto che si dilata stancamente nell'inseguimento tra Hex e Turnbull, nonostante la pellicola duri poco più di un'ora e un quarto.

Ciò non sarebbe un male, se la vicenda godesse di un buon ritmo e di una regia che cercasse di esaltare la non brillante sceneggiatura. Ma, l'occhio di Hayward si limita ad osservare l'azione, senza mai scavare oltre le rughe e i vaghi dialoghi tra i personaggi. E probabilmente, conscio di questo, il regista cerca di far passare alcune riprese in soggettiva per esempi di ricercatezza stilistica, finendo per aumentare definitivamente lo sconcerto verso il risultato finale. Occasione sprecata...

Gianluca Lamendola


commenti

0 Risposte a "[MOVIES & STRIPS] JONAH HEX - RITENTA SARAI PIÙ FORTUNATO"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.