venerdì 7 febbraio 2014

0 [COMICSCOPIO] ALIEN LA STORIA ILLUSTRATA



Un grande classico del 1979 in un’edizione di lusso completamente rimasterizzata.

Estratto Dal comunicato stampa: Basato sul capolavoro di Ridley Scott del 1979, venne realizzato da autori oggi considerati veri maestri del fumetto americano classico: lo sceneggiatore Archie Goodwin (capo editore alla Marvel negli anni ’70 e autore delle sceneggiature per gli adattamenti a fumetti di altri capolavori come Blade RunnerIncontri ravvicinati del terzo tipo e Guerre Stellari) e il disegnatore Walter Simonson (da quarant’anni uno degli artisti più produttivi sia per la DC che per la Marvel).

[...] Apparsa per la prima volta nel 1979 – lo stesso anno dell’uscita del film – sulla rivista Heavy Metal (versione USA della francese Metal Hurlant) e fino ad oggi incredibilmente inedita in Italia, viene presentata da Diábolo in una magnifica edizione completamente rimasterizzata con i colori e le texture ravvivati, estremamente curata, con una nuova copertina cartonata.

Leggi la recensione dopo il continua a leggere


EQUIVALENZE ALIENE


In un vecchio articolo pubblicato sul lospaziobianco.it affrontavo la questione dell’organizzazione differente del discorso rispetto al contenuto di partenza durante il processo di adattamento: "i topoi e i simboli non sapranno infatti essere identici in due media differenti, ma saranno solo capaci di presentare delle equivalenze approssimative."

Tali equivalenze, nella storia degli adattamenti cinema -> fumetto, nel contesto americano e in particolare nel periodo compreso tra gli anni '70 e '90, spesso e volentieri si traducevano in una riproposizione pedissequa su tavola delle sequenze principali dell'opera di partenza. Sequenze scomposte in inquadrature incastrate nella pagina in modo da far rientrare le 2 ore approssimative di pellicola in un comic-book dalla minor foliazione possibile, spesso affidato a mestieranti con tempistiche strette.

UN ALIEN ADATTATO

L'adattamento presentato in Alien - La storia illustrata rientra parzialmente in questo schema e inaugura la fortunata saga a fumetti dello xenomorfo Gigeriano che esploderà a partire dal 1988 con l'affidamento della licenza a una neonata Dark Horse che darà alle stampe Aliens, serie raccolta in 3 volumi scritti da Mark Verheiden (e ristampati in italia nel primo volume di Aliens - Omnibus edito da Comma 22) dove l'avventura stellare assume toni molto più cupi e apocalittici rispetto a quanto verrà successivamente narrato in Alien³ da David Fincher (1992) o in Alien - La clonazione (Jean-Pierre Jeunet, 1997) descrivendo un vero e proprio universo narrativo incompatibile e a sé stante rispetto alla narrazione cinematografica. E da questa materia Dark Horse costruirà un impero editoriale di serie, miniserie, ristampe, talvolta incoerenti nella cronologia degli eventi; un filone ricco, che non mancherà di affidarsi alla misura epica dei crossover con i maggiori eroi della concorrenza come il Giudice Dredd, Batman o Superman, anche se l'intuzione più fortunata in questo senso la ebbe un giovane sceneggiatore di belle speranze: Randy Stradley.


I MERITI DI PREDATOR

Randy, che in seguito diventerà Vice President of Publishing della casa editrice con il merito di traghettare da Marvel Comics la licenza di Star Wars (di cui nel 2002 assumerà il ruolo di Senior Editor di tutte le testate), nel 1990 ebbe l'intuizione di far incontrare la mascotte di Ripley con il protagonista di un'altra licenza appena acquisita, Predator, il massiccio extraterrestre cacciatore di trofei che tanto filo da torcere aveva dato a un giovane Arnold Schwarzenegger nella jungla nera (Predator di John McTiernan, 1987), dando così vita a un'altra fortunatissima saga parallela in cui gli archetipi della caccia spietata (Predator), dell'avidità (gli umani), della sopravvivenza della specie (Alien) sono al centro di Alien Vs Predator, crossover transmediale che raccoglierà consensi al cinema, in fumetteria, in libreria, nei negozi di giocattoli e in quelli di videogiochi.

ALIEN - LA STORIA ILLUSTRATA


Perché questa lunga premessa? Il volume Diabolo Edizioni, stampato in Spagna su licenza della londinese Titan Books, che a sua volta risponde per i diritti dell'opera alla Twentieth Century Fox Film Corporation, rappresenta solo una delle tante iniziative di ristampa/riedizione sbocciate sull'onda del richiamo di Prometheus (2012), il non-prequel di Ridley Scott (regista del primo capitolo di Alien), di cui è già stato annunciato un seguito nel 2015.

In questo senso, quindi, questo elegantissimo cartonato rappresenta un pezzo di storia della complessa saga editoriale della creatura di Giger e, allo stesso tempo, se ne discosta proprio come un corpo alieno. Analizzate nel complesso, le vicende fumettistiche dello xenomorfo appaiono ripetitive nella riproposizione di situazioni derivate dalla rielaborazione dei temi filmici, con qualche intuizione dal punto di vista esobiologico e nell'analisi sociologica delle miserie umane, ma senza brillare per la qualità complessiva, nonostante il coinvolgimento, negli anni successivi, di autori del calibro di Richard Corben, John Byrne, Guy Davis...

Il volume di Goodwin e Simonson, invece, pur riprendendo la sceneggiatura originale con fedeltà quasi maniacale (aspetto differente rispetto alla futura linea Dark Horse che presenterà sin dall'inizio un nuovo corpus narrativo rivisitato e involontariamente contraddittorio rispetto alla saga originale) si concede uno sguardo opposto alla pellicola, sorprendentemente acido e luminoso, invaso da una prepotenza di onomatopee fosforescenti e da strutture aerospaziali rubate alla matita di Druillet. In questo senso la componente grafica offre all'occhio del lettore una visione alternativa violenta e dirompente, resa ancora più stordente da una serie di splash di grande potenza visiva.

Quest'espressione di "anarchismo" cromatico (a firma di un team di coloristi capeggiato dallo stesso Simonson e marcato maggiormente nella nuova edizione) è il segno più tangibile, a mio avviso, di una consapevole volontà di autonomia espressiva che, paradossalmente, sarà spesso carente nella gestione del personaggio da parte della casa del cavallino nero, preoccupata a far rientrare ogni possibile variazione nella neutra gabbia di schemi narrativi imposti dalla Fox, allontanandosi così sempre più dalle pellicole di riferimento per tendere a pseudo-documentari a fumetti di entomologia alien(a).

- Valentino Sergi


Leggi altri articoli di Comicscopio

commenti

0 Risposte a "[COMICSCOPIO] ALIEN LA STORIA ILLUSTRATA"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.