giovedì 30 gennaio 2014

0 [RECENSIONE] ASTERIOS POLYP di DAVID MAZZUCCHELLI



David Mazzucchelli, americano d.o.c., nonostante un cognome di chiara memoria italiana, vive e lavora a New York, dove la sua carriera l’ha condotto a toccare le vette del fumetto “classico” di supereroi, per lanciarlo poi nelle sperimentazioni individuali, con cui ha sondato le innumerevoli possibilità offerte dal connubio di trama e visualizzazione grafica.

Dimostra di saper giocare con il medium fumetto al meglio e di ciò ne è splendida prova il volume qui considerato, Asterios Polyp, ricompensato con il Los Angeles Times Book Prize; vincitore come miglior new graphic album, miglior writer/ artist e miglior lettering agli Eisner Award 2010 e di tre Harvey Awards sempre nel 2010 e infine premiato con il Grand Prix del festival di Angouleme.

Il resto della recensione dopo il continua a leggere


Un volume eccellente sin dall’involucro, con una copertina che realmente si dimostra parte del tutto. La storia, su carta ricercata, è confezionata con particolare cura, attraverso una sovracopertina che cela in parte una copertina rigida bicromatica, in cui è stata incisa la sagoma del protagonista.

La trama tocca argomenti rilevanti, quasi fosse un compendio di filosofia tradotto nella realtà quotidiana. Tema fondante del volume è il dualismo, che traspare da diverse riflessioni, ma soprattutto dal carattere antitetico di due personaggi in particolare (Asterios e Hana), un contrasto archetipo reso magistralmente attraverso i colori e i tratti, che si ripropone nell’incontro con altri personaggi. Architetto razionale ed egocentrico lui, artista eclettica ed emotiva lei. Ed è questo uno dei punti di forza maggiori dell’opera: il meritare realmente e completamente la definizione di graphic novel, con scritto e disegno che si compensano e compenetrano, non potendo esistere senza l’altro. 

Tratto, lettering, colori - ogni segno grafico dimostra una scelta accurata degna di un prodotto di design e arricchisce lo svolgersi della storia di un valore aggiunto che non potrebbe essere altrimenti, arrivando a dare visibilità non solo a concetti, ma anche alle emozioni.


Il racconto inizia con una fuga da tutto ciò che è diventato Asterios Polyp finora; da questa tabula rasa si sviluppano la nuova realtà sperimentata dal personaggio e in parallelo il racconto in flashback della sua esistenza passata. Attraverso l’intreccio, si riscoprono dicotomie classiche (Apollo e Dioniso, ragione ed emozione, destino e volontà, natura e istinto, forma e sostanza, regola e libertà, presenza e assenza) tramite rapporti quotidiani che tutti riconosciamo e riflessioni macroscopiche che riguardano religione, storia, filosofia, arte ed etica. Proprio come i miti classici che possono esservi rintracciati, l’opera coinvolge le caratteristiche umane archetipe. Un percorso identitario e intellettuale, che consente uno studio dell’animo umano.

Facile identificarsi negli atteggiamenti dipinti in quest’opera, capaci di cogliere l’essenza di ciò che appartiene a tutti noi e di riproporre le grandi questioni umane che ci coinvolgono. Una struttura dicotomica che inizia da una separazione (Asterios avrebbe un gemello, morto prima di nascere) e che termina con la riunione degli opposti, quasi a conferma della fondatezza del mito platonico degli androgini, menzionato esplicitamente - geniale intuizione – nel testo stesso.

Realizzata in dieci anni, è un lavoro colossale e commovente, che si legge con facilità e coinvolgimento grazie al tono ironico e sensibile,  affezionandosi di più a se stessi, nel vedere la propria intima umanità così ben rappresentata.


Asterios Polyp
di David Mazzucchelli
Coconino Press 2011
Cartonato, 344 pagine a colori, 30 Euro.
Link al sito dell'editore

- Michela Coletto

commenti

0 Risposte a "[RECENSIONE] ASTERIOS POLYP di DAVID MAZZUCCHELLI"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.