sabato 14 dicembre 2013

0 [RECENSIONE] PSYCHOPATHIA SEXUALIS DI MIGUEL ANGEL MARTIN


Ho letto un fumetto. Anzi, ho letto IL fumetto. E non posso dire mi sia piaciuto, se non altro perché il verbo “piacere” è in stridente antitesi con quanto ho visto. Parlo di Psychopathia Sexualis, breve pamphlet su alcune estreme perversioni in ambito sessuale. Non a caso il titolo è ripreso da un volume di fine ‘800, in cui si trovano termini come “masochismo” e “sadismo” nel parlare di varie patologie sessuali.

Il resto della recensione dopo il continua a leggere...



M. A. Martìn è un autore influente, di quelli che non possono lasciare il proprio ricevente insensibile, purché sia sufficientemente attento. Capace di commuovere e schifare, di accendere sensazioni agli antipodi della scala timica, crea un fiume di emozioni in cui l’empatia fa da padrona.
È successo con la pena che si prova per Brian, il ragazzino senza calotta cranica, che subisce senza difesa il disincanto di un mondo cinico capace di farlo apparire come vittima innocente. E tale resta il senso di dolcezza e volontà di protezione che si prova per questo ragazzino ormai cresciuto nel seguito Brian the Brain - Brian da adolescente.
Completamente diverso è, invece, l’effetto provato nell’affrontare la difficile lettura di Psychopathia Sexualis, vecchia produzione risalente agli anni ’90,  quel famoso fumetto passato alla storia soprattutto per le conseguenze giuridiche e legali che ha scatenato, che non per l’irriverenza dei suoi contenuti. Un’Italia poco propensa alla libertà artistica e d’espressione anche se provocatoria e d’eccesso, incapace di sopportare lo schiaffo in faccia al perbenismo del “si sa, ma non si dice”. Un’Italia che ha anche supportato, nel Tempo dell’Inquisizione, Vacca e la sua casa editrice (si leggano a tal proposito le lettere di Manara e Toscani).

La sensazione di disturbo di questo libro è resa ancor più bruciante grazie alla forte discrepanza tra il contenuto crudo e la semplicità del disegno, che ci mantiene alla distanza giusta per poter affrontare l’esistenza di ciò che andiamo ad assimilare quasi incoscienti, mentre sfogliamo ad una ad una le poche pagine del libro. Solo a digestione avvenuta, quando ormai è troppo tardi, ci tornano alla mente immagini e contenuti che rimarranno parte del nostro essere e non potremo facilmente dimenticare. Sentendoci quasi in colpa per la comune appartenenza al genere umano, che tra tante varietà sforna anche desideri e perversioni atroci, come quelle di cui siamo ormai stati testimoni.

Microstorie incisive e disturbanti, che ci penetrano nel profondo con il loro carico di ripugnanza. Si parla di abuso, violenza, pedofilia, coprofilia e quant’altro. Assistiamo grazie all’asettica narrazione di Martìn - capace con il suo tratto scarno ed elegante di raccontare qualunque cosa, senza darne un giudizio morale – ad una giostra di perversioni estreme che caratterizzano una declinazione della psicopatia all’interno della sessualità. Nessuna linea guida che distingua piacere e dolore, bene e male, se non il nostro intimo senso di ripugnanza.

Martìn è un narratore distaccato e sincero, poco curante del tifone che scatena nel nostro animo, quanto fedele alla libertà di narrazione. Un chirurgo che con precisione quasi maniacale viviseziona il peggio dell’animo umano ispirandosi a fatti di cronaca conditi con perversioni e fantasia. Attraverso il suo minimalismo descrittivo ci presenta un fumetto splatter che ha una grande forza espositiva e il pregio di non poter cadere nella banalità o nella rassicurazione della narrativa fantascientifica.

Martìn ha senza dubbio avuto il coraggio di diventar un esponente dirompente della libertà d’espressione, a prescindere.
Agli esperti la parola.

- Michela Coletto

commenti

0 Risposte a "[RECENSIONE] PSYCHOPATHIA SEXUALIS DI MIGUEL ANGEL MARTIN"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.