giovedì 14 novembre 2013

0 [MOVIES & STRIPS] HULK DI ANG LEE

È di comune pensiero, che quando si propone qualcosa di nuovo ai lettori, occorra andarlo a pescare tra qualcosa di universalmente apprezzato. Meno fatica per me, più sorrisi complici per voi. E parlando nel nostro caso di un appuntamento fisso dedicato all'oramai consolidata relazione del fumetto con il cinema e la televisione, avrei potuto guardare al successo della trilogia di Batman di Christopher Nolan, a The Avengers di Joss Whedon o anche a serie televisive come Arrow o Agents of S.H.I.E.L.D. (Whedon rules!)

Quest'ultime presto seguite da Flash sempre per il network The CW e dalle miniserie con protagonisti Daredevil e altri supereroi marvelliani per il colosso dello streaming Netflix.

Invece, iniziamo con Hulk (di Ang Lee), che partito come un blockbuster macina soldi si è rivelato essere, dopo l'uscita in sala, piuttosto come la pietra dello scandalo tra gli spettatori. Tanto da spingere la Marvel a girare un reboot più in linea con lo stile che sarebbe andato da lì a poco affermandosi. Infatti, a essere scontenti sono tanto i fan del fumetto per le troppe libertà prese a livello di sceneggiatura quanto gli spettatori comuni per la cornice.

Il resto dell'articolo dopo il "continua a leggere"



Da un impianto narrativo fortemente action con al vertice un supereroe (o mostro) capace di bastonare ogni minaccia che gli viene scagliata contro; il regista taiwanese dà molta importanza all'archetipo del dottor Jekyll e mister Hyde nascosto rispettivamente dietro le figure di Bruce Banner (Eric Bana) e del suo gigantesco alter ego.

Per questa ragione, nel film, Bruce non rimane esposto alle radiazioni gamma nel cercare di salvare l'ignaro motociclista Rick Jones capitato nel mezzo di un'esercitazione militare in pieno deserto, ma l'incidente gli succede tra le mura ristrette di Berkeley dove lavora.

Di conseguenza vediamo Hulk, per la prima volta, soltanto molto tempo dopo nei corridoi dei laboratori, poiché a trasformare il buon dottore sono stati i suoi tormenti.

Un escamotage narrativo che vuole volutamente adombrare l'eroismo del personaggio e il fatalismo della sua maledizione in favore del suo psicodramma, della sua solitudine e del suo amore infelice per Betty Ross (Jennifer Connelly). D'altronde, è figlia di Thaddeus Ross, il generale a capo dell'esercito che gli dà la caccia per fermare la sua furia distruttiva e poter replicare i suoi poteri.

E l'impotenza dell'uomo Bruce Banner non si manifesta soltanto nella mancata capacità di dominare il mostro, che, sappiamo, prendere il sopravvento su di lui nei momenti di rabbia; bensì, anche nel l'affrontare la morte della madre per mano del padre. Lo stesso scienziato che lo ha sottoposto accidentalmente a delle modifiche genetiche fin da quando era nell'utero, finendo per trattarlo quasi come una cavia.


Ma, la ricerca di una verisimiglianza finisce qui, in quanto la messa in scena si mostra troppo pulita e ordinata, tanto da acquistare concretezza soltanto di fronte al colore verde smeraldo di Hulk.

Ed è proprio in ciò che Ang Lee osa (forse) troppo, cercando di trasporre a livello grafico l'esperienza della lettura dell'albo a fumetto anche nella visione sul grande schermo. Immagini quasi incorniciate  e l'uso di riquadri laterali in sovraimpressione (picture in picture) rispetto a quello principale, stuzzicano la mente nel ricordo della gabbia disegnata, ma appaiono come virtuosismi errati al grande pubblico.

Inoltre, l'affiancamento di più inquadrature contemporaneamente sullo schermo (split screen) rende molto difficile seguire la vicenda. Mentre i tempi di lettura sono liberi e permettono di soffermarsi su una vignetta per quanto necessario, in un film la visione rimane comunque guidata, portandoci in questo caso a perdere qualche particolare.

Così, il film si ostina a tenere il piede in due staffe per non scontentare nessuno, senza riuscire a trovare un punto di equilibrio tra le tante idee proposte e i due tipi di pubblico.
E allora, come si racconta un supereroe?

- Gianluca Lamendola

commenti

0 Risposte a "[MOVIES & STRIPS] HULK DI ANG LEE"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.