giovedì 14 febbraio 2013

0 SAN VALENTINO IN GIAPPONE SOLO PER LE RAGAZZE


Come forse vi sarà giunta notizia oggi, 14 febbraio, è San Valentino. In tutto il mondo gli innamorati si scambiano auguri, coccole e cioccolatini. Anche in Giappone c’è questa usanza, però è leggermente differente (Magari ci avete già fatto caso in qualche puntata di un cartone animato – uno su tutti Lamù, grande calderone di tradizioni giapponesi).
A differenza di quello occidentale, nel San Valentino giapponese sono esclusivamente le donne a regalare la cioccolata. Questa, tra l’altro non è il classico “tubo” in vendita dalle nostre parti ma gode di una confezione molto particolare o è addirittura fatta in casa ed è scura (sia al latte che fondente). Questo tipo di cioccolatini vengono chiamati "Honmei choco" e sono anche uno strumento per dichiararsi a un ragazzo. 

Esistono poi i "Giri choco”, ovvero cioccolatini che dimostrano la stima o l’amicizia e vengono regalati ai colleghi, ai compagni o al capo ufficio, oppure i “Tomo choco” regalati agli amici, perché è considerato piacevole per gli uomini giapponesi ricevere anche questo tipo di cioccolato (E come potrebbe essere diversamente).

Ma i maschietti ricevono solo e non regalano? No, a loro tocca fare il regalo il 14 marzo, in quello che viene chiamato White Day. Se il ragazzo che ha ricevuto il regalo accetta la “dichiarazione” fatta dalla ragazza il 14 febbraio allora dona un pacchetto di cioccolato bianco (ma anche biscotti, dolci in genere o anche peluche, gioielli e biancheria intima, l'importante è che sia di colore bianco o chiaro), che in genere è  più costoso di quello di San Valentino.

Addirittura si usa l'espressione Sanbai Gaeshi (tre volte al ritorno) per indicare che il regalo dell'uomo deve avere un valore doppio o triplo di quello della donna. Come per il cioccolato di San Valentino, anche per il White Day esistono le tre categorie di doni.

La festa di San Valentino venne importata dall'Occidente grazie all'intervento di alcune industrie dolciarie. Il primo tentativo si ebbe nel 1936 quando la Morozoff, un'industria dolciaria di Kobe fondata da un immigrato russo, tentò di esportare in Giappone la tradizione di San Valentino per incrementare le vendite, tuttavia questo tentativo non andò a buon fine.

La stessa ditta ritentò nel 1952 ma senza risultati, finalmente nel 1958 la Mary's Chocolate Company, un'industria di cioccolato di Tokyo riuscì a introdurre questa festività in Giappone, ben presto la ricorrenza divenne sempre più popolare e a ogni San Valentino si vendono ingenti quantità di cioccolata.

Il White Day, invece, è stato introdotto nel 1978 dalla Zenkoku ame kashi kogyo kyodo kumiai (Associazione nazionale delle industrie dolciarie). L'idea rappresenta un'estensione sull'intero territorio nazionale del Marshmallow Day, inventato nel 1977 dalla Ishimura Manseido, un'azienda confettiera di Fukuoka, che il 14 marzo vendeva agli uomini confezioni regalo di marshmallow da usare come risposta al cioccolato del 14 febbraio.

commenti

0 Risposte a "SAN VALENTINO IN GIAPPONE SOLO PER LE RAGAZZE"

Dicci cosa ne pensi

Il tuo commento è importante, grazie!

Cerca nel blog

FIERE OTTOBRE 2016

- 1/2 > Romics - Nuova Fiera di Roma, quartiere fieristico situato sulla Via Portuense. Ore 10 - 20. Info: www.fieraroma.it | www.romics.it


- 2 > La Via del Fumetto & Disco - Via Emilia, 15057 Tortona (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: http://www.lafieradelfumetto.com/


- 8/9 > ALEComics - Cittadella di Alessandria, Caserma Montesanto (AL). INGRESSO GRATUITO. Info: www.alecomics.it


- 8/9 > San Donà Fumetto - Padiglione Fieristico "Area Ex Papa", Via Pralungo 9, 30027 San Donà di Piave (VE). Ore 10.00 - 19.00. Info: www.sandonafumetto.it


- 28/29/30/31 [Qui trovate Comic-Soon] > Lucca Comics & Games - Città di Lucca. Info: www.luccacomicsandgames.com



Scopri tutte le altre fiere in Italia

Pierz [per la tua pubblicità - Redazione Comic Soon]

Post più popolari

© Solone Srls 2014. Powered by Blogger.